Catanzaro
 

Protesta Lsu-Lpu a Lamezia: liberati i binari. Sindacati convocati in Prefettura

prefettura czSono stati liberati i binari della ferrovia tirrenica, occupati stamane, all'altezza della stazione di Lamezia Terme (Cz), da circa 500 precari calabresi. La decisione e' maturata dopo l'inizio di un vertice in prefettura a Catanzaro, dove i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Calabria sono stati convocati dal prefetto, Francesca Ferrandino. I lavoratori mantengono, pero', il presidio della stazione in attesa degli sviluppi della vertenza. I dimostranti chiedono un provvedimento che possa consentire loro di proseguire l'attivita' negli enti in lavori socialmente utili e di pubblica utilita'.
La protesta ha provocato disagi per la circolazione ferroviaria. L'occupazione della ferrovia è iniziata intorno alle 11,32, determinando una prima interruzione della circolazione. I manifestanti, sotto la pioggia battente, hanno lasciato i binari dopo circa 40 minuti per poi rioccuparli intorno alle 12,40. Molti, secondo quanto comunica Trenitalia, i convogli in ritardo.
Il presidente della Regione, Mario Oliverio, che ha riferito di essere in contatto con il governo c'e' il parlamentare della Lega Domenico Furgiuele, che ha a sua volta attivato dei contatti con Roma.

"Ho chiesto al Presidente del Consiglio - ha detto il governatore della Calabria - un intervento urgente attraverso un impegno formale che consenta di tranquillizzare gli animi e di garantire i lavoratori ed i Comuni, evitando di interrompere un percorso iniziato da anni verso la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilita' e la certezza del lavoro e dei servizi. In questo senso attendo un atto che possa evitare l'acuirsi di tensioni".

 

"Sono qui per portare la mia solidarieta' ai lavoratori e riferire un messaggio del ministro Giulia Bongiorno, con cui c'e' un'interlocuzione costante e aperta" . Lo ha detto il deputato della Lega Domenico Furgiuele, presente alla stazione di Lamezia Terme (Catanzaro), dove e' in corso una protesta dei precari ex Lsu-Lpu e dei sindacati. "Il ministro - ha aggiunto Furgiuele - ha detto che questa questione, come altre questioni non passate alla Camera, verra' trattata nel passaggio della manovra di bilancio al Senato. La partita quindi non e' ancora chiusa".