Catanzaro
 

Regionali, i forzisti di Catanzaro insorgono: “Voltagabbana nel partito. Al sindaco Abramo è stata promessa la vicepresidenza?”

"Con la nota stampa di ieri, il Vice Coordinatore regionale di Forza Italia e Consigliere Regionale, Domenico Tallini, ha in pratica ufficializzato la candidatura alla presidenza della Regione di Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza. Una indicazione che sempre secondo quanto afferma Tallini, è stata condivisa da Claudio Parente, capogruppo FI in consiglio regionale e dal sindaco e presidente della Provincia Sergio Abramo. Non ci scandalizza il criterio usato, non si mette in discussione la rappresentatività e l'autorevolezza della 'delegazione trattante', non si discutono le qualità politiche e la stima che riponiamo nel sindaco Occhiuto, quello che non ci quadra è che l'indicazione, da quanto afferma Tallini, abbia avuto il consenso di Abramo. Ma come, non era stato proprio Abramo che di recente in consiglio comunale aveva agitato il vessillo del capoluogo di regione, pretendendo, a giusta ragione diciamo noi, che il candidato alla guida della regione fosse un catanzarese? Non era stato Abramo a chiarire che la sua rivendicazione non era finalizzata a una sua diretta candidatura, ma era semplicemente una difesa strenua del ruolo della Capitale della Calabria che non poteva essere ancora mortificato ? Come mai, dunque, questa retromarcia ? E' stata forse solamente una ritirata strategica affinché si potessero soddisfare altri appetiti e altre postazioni ? Chiediamo, dunque, che Abramo faccia chiarezza e se conferma ed è ancora pronto e deciso a portare avanti la sua tesi che Tallini, invece, ha già messo in disparte. Chiediamo a Santelli se corrispondono a vero le voci secondo le quali, l'indicazione di Occhiuto, sarebbe stata 'barattata' con la vice presidenza della giunta regionale da conferire proprio al sindaco Abramo?"

"E Forza Italia, manderebbe allo sbando e metterebbe a rischio due postazioni come Comune di Catanzaro e Provincia, perché in questo caso i due enti verrebbero sciolti, solo per un tornaconto personale ? In tutto questo quale sarebbe stato il 'conto' presentato dal vice coordinatore regionale Tallini per aver inserito la retromarcia su una posizione più volte 'blaterata' che poi era quella sostenuta dal sindaco Abramo? Avrà messo in liquidazione la città per qualche 'prebenda'? Visto la piega presa in tema di candidature regionali, si intuisce bene che la questione legata alle scorie post elezioni provinciali, condite con tanto di 'traditori' e di minacce di espulsioni, era solo un modo per far passare in secondo piano le 'vacanza romane' con tanto di accordi e di incasellamenti politici. E la catanzaresità? Vuol dire che alle famose tre V: Vitaliano, Velluto e Vento se ne aggiunge una quarta Voltagabbana". Lo dichiarano, in una nota, i consiglieri comunali di Forza Italia a Catanzaro Antonio Triffiletti e Giovanni Merante.