Catanzaro
 

Catanzaro, Jiritano (Usb): “Amc, siamo passati al sequestro dei bus. E manager si promuovono con i soldi pubblici”

"Dopo accertamento dei carabinieri di Catanzaro di una rissa a bordo del bus della amc, i militari hanno chiesto i documenti dell'automezzo – e sorpresa delle sorprese quanto denunciato dalla USB - sempre tenuto nascosto dai manager – il mezzo è senza revisione. Quindi non può circolare !!!!!

E questo non è ancora nulla perché i mezzi dopo le riparazioni interne non subiscono alcun collaudo per essere messi su strada, altro grave pregiudizio grave per l'incolumità dei cittadini.

In azienda NON esistono regole se non quella del dissimulare tutto per non far apparire nulla, una copertura che si attuano tra manager e "coinquilini" a loro vicini per finire di spolpare l'ultimo brandello del servizio dei trasporti locali.

Automezzi che escono la sera sena luci, mal funzionanti, gli appalti con le officine esterne NON rispettati da cinque operari che devono lavorare in sede - quando va bene se ne trova solo uno o due... tutto a copertura della cattiva gestione!!!! l'importante che per natale ci sia lo scambio dei doni!!

Ancora peggio non si capisce la funzione del Direttore dell'Esercizio il quale è tenuto a provvedere ad ogni incombenza che possa risultare necessaria, in relazione a quanto da lui stesso rilevato od a lui segnalato, per tutelare la sicurezza dei viaggiatori e l'integrità dell'impianto, provvedendo anche, se a suo ragionevole giudizio ne ricorrono gli estremi, a disporre tempestivamente la sospensione del servizio, quando per motivi di urgenza non vi abbia già provveduto il Capo Servizio, dandone immediata notizia, con le motivazioni, all'U.S.T.I.F. ed ai competenti organi regionali o locali per gli impianti rientranti nelle rispettive attribuzioni di questi ultimi.

Invece cosa fa ??? libero da qualsiasi incombenza caffè cappuccino e giornale.. mentre i mezzi vanno a fuoco!!!!

Non sappiamo fino ma quando durerà questo andazzo – di sicuro siamo certi che la politica catanzarese non è grado di gestire il servizio dei trasporti locali perché ha bisogno solo chi può portare voti elettorali, che possiamo dire ?? confidiamo nelle attività della procura della repubblica dopo l'ennesima denuncia". Lo afferma attraverso una nota Antonio Jiritano (Usb).