Catanzaro
 

Catanzaro, Granato (M5S): “Dal capoluogo della Calabria l'esempio di una scuola realmente aperta”

«Catanzaro sta dando l'esempio di una scuola realmente aperta, sia con la storia della minorenne non vedente che va al De Nobili accompagnata dal suo labrador, sia con l'adesione di diversi istituti alla dodicesima Giornata del cane guida, con cui si è lanciato un importante messaggio di formazione umana». Lo afferma, in una nota, la senatrice M5s Bianca Laura Granato, segretaria della commissione Istruzione pubblica e Beni culturali, che aggiunge: «Per questo ringrazio il preside del De Nobili e tutto il suo personale scolastico, così come gli educatori delle scuole che hanno partecipato alla predetta, recente iniziativa. La scuola, non mi stancherò mai di ripeterlo, deve essere il più possibile inclusiva e coinvolgere i singoli studenti, soprattutto quelli che hanno maggiori difficoltà per vari motivi». «Purtroppo – continua la parlamentare 5stelle – la cronaca ha pure registrato vicende di presunta umiliazione dei discenti come al liceo scientifico Galilei di Trebisacce, che, a prescindere dai fatti, da accertare bene, fanno pensare a una scuola della repressione e non dell'ascolto e del dialogo». «In proposito – conclude Granato – il Garante regionale per l'Infanzia e l'Adolescenza ha mostrato grande attenzione e sensibilità, ogni volta intervenendo per ricomporre fratture tra personale scolastico e studenti. Con norme innovative la scuola va trasformata radicalmente: da azienda deve diventare una palestra di vita in cui sviluppare un senso profondo dei rapporti e della cooperazione, soprattutto in questo tempo di consumismo, di crisi delle istituzioni, di modelli sociali sbagliati e di uniformazione del pensiero».