Catanzaro
 

Giulietta e Romeo nella cornice del castello di Savuto- Cleto

Prosegue con pathos, nella suggestività dei borghi calabresi, "Musical in Tour- edizione 2018" il lavoro di promozione artistico culturale della nostra regione, mediante la forza del teatro.
Gli artisti di G.A.L.A. hanno scelto, il castello di Savuto – Cleto per regalare al pubblico la forza di una delle storie d'amore più appassionanti di tutti i tempi: "Giulietta e Romeo".
Lo scorso 12 ottobre, i due protagonisti shakespeariani hanno ripreso vita, fra la modernità artistica dei giovani attori e l'incanto della storicità del castello.
In attesa dell'inizio dello spettacolo, il pubblico ha potuto contemplare lo splendore della location, un castello eretto a Savuto verso la fine del XIII secolo, fortezza di controllo della Valle del Savuto, a seguito della guerra tra angioini e aragonesi.
Ancora nel suo eco storico le mura, le torri, la corte e la porta, hanno potuto proiettare i presenti nel periodo medioevale e rinascimentale, di cui portano indelebili tracce.
L'ambientazione storica ha così portato i presenti indietro nel passato della nostra cultura, preparandoli ad assistere al dramma in musical.
Una nuova sperimentazione artistica per la rappresentazione di Cleto, è stata la presenza in scena due giovanissime attrici a cui una narratrice ha raccontato la storia di Giulietta e Romeo, calando il pubblico nel tempo dei due innamorati e invitandolo a diventare complice nel ripercorrere insieme il viaggio.

È stato il direttore artistico di G.A.L.A., Roberto Panzarella ad introdurre lo spettacolo, rivolgendo un pensiero alle tre innocenti vittime dell'alluvione di Lamezia Terme, ricordandole proprio con una storia che trova nel suo inedito finale, la testimonianza che l'amore non conosce spazi geografici e trascende ogni realtà.
Con un cielo stellato se pur con il vento sulla pelle, anche a Cleto l'associazione G.A.L.A. è riuscita ad accendere i riflettori su cultura, condivisione, teatro.
In attesa di comunicare i prossimi appuntamenti, Roberto Panzarella ha ringraziato l'Amministrazione Comunale per l'accoglienza e tutte le istituzioni, grazie alla cui collaborazione, la sinergia di teatralità e territorialità, si è trasformata nella realtà di Musical in Tour.