Catanzaro
 

Inaugurato a Sellia (Cz) il Museo della Terra e del Cosmo

"Un paio di mesi fa, Davide Zicchinella, sindaco di Sellia e consigliere provinciale, mi ha detto: 'So che è impossibile ma dobbiamo salvare il Museo delle scienze, perché altrimenti non riusciamo a far vivere le tante aspettative che si sono create'. Non ci siamo dati per vinti: abbiamo 'trovato il modo' ingegnandoci, come spesso ci è capitato in questi anni difficili di gestione amministrativa senza risorse e tanto caos normativo, per dare risposte alle nostre comunità. Quindi, non solo non abbiamo deluso quanti hanno lavorato al progetto, soprattutto i ragazzi del Servizio civile, ma abbiamo creato un'altra opportunità di sviluppo. Perché si cresce anche investendo in cultura e facendo cultura". E' quanto ha affermato il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, partecipando all'inaugurazione Museo della Scienza "Terra&Cosmo" di Sellia, piccolo borgo tra i più caratteristici e attivi nell'ambito culturale in Calabria, guidato dal sindaco Davide Zicchinella.

All'inaugurazione del Museo, nato anche grazie al sostegno dell'amministrazione provinciale di Catanzaro e a una raccolta di fondi con il "crowdfunding", hanno partecipato, oltre al presidente Bruno e al sindaco Zicchinella, hanno partecipato l'assessore regionale al Lavoro, Angela Robbe, e il professore di Fisica e Geologia, Nicola Cardaci, originario della Toscana ma da tempo residente nel centro catanzarese, che ha concepito il progetto mettendo a disposizione della struttura una collezione privata di notevole valore, composta da oltre 3000 reperti tra fossili e sabbie provenienti dalla gran parte dei deserti e degli oceani del mondo, e minerali e meteoriti provenienti dallo spazio.

"Tutti conoscono le enormi difficoltà delle Province – ha detto ancora il presidente Bruno che in avvio di manifestazione ha voluto esprimere il cordoglio e ricordare le vittime del crollo del Ponte Morandi a Genova - ma non ci siamo dati per vinti e abbiamo inventato un'operazione che oggi ci consente di inaugurare questa bellissima struttura. Ringraziamo il presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, che, una volta varata la legge di riforma degli Enti locali ci ha consentito di operare sul bilancio regionale per le funzioni residuali. E' una battaglia che l'Upi Calabria ha fatto insieme alla Giunta regionale, grazie a questa battaglia possiamo dare un sostegno economico ad iniziative come questa, a tutta la rete museale esistente sul territorio provinciale e a strutture straordinarie come il Parco della Biodiversità di Catanzaro. Grazie a questo accordo riusciamo a mantenere tante opere e a realizzare tanti progetti che invece sarebbe stato impossibile portare avanti, e mantenendoli contribuiamo a innalzare la qualità della vita dei calabresi. Ricordo la fatica e l'impegno attuato per la salvaguardia della sicurezza e dei cittadini proprio pensando a questo momento drammatico della vita del nostro Paese e davanti ad amministratori di valore come l'assessore regionale Angela Robbe e come al sindaco Zicchinella che si impegna quotidianamente a valorizzare le aree interne, e proietta Sellia nel panorama amministrativo regionale come un modello di sviluppo".

"Il Museo della Terra e del Cosmo è l'esempio di come, anche nella esiguità delle risorse a disposizione delle istituzioni con la collaborazione si possano raggiungere importanti risultati, apprezzabili ancora di più pensando alle condizioni avverse in cui si perseguono – ha affermato l'assessore regionale Robbe -. E' importante poi non solo dare risorse ma anche garantire il sostegno, com'è avvenuto per questo progetto, nel senso che la presenza della Provincia di Catanzaro ha dimostrato di essere importante perché ha fatto attivare e andare avanti questa iniziativa così interessante. Nello stesso tempo – ha affermato ancora l'assessore Robbe – si è riusciti a dimostrare che strumenti messi a disposizione il livello nazionale, come il Servizio civile, sono un modo di dare spazio e opportunità a tanti giovani".

"Con il Museo della Scienza – ha commentato il sindaco Zicchinella - arricchiamo la nostra rete museale, che comprende già il museo dei bambini, il museo del fumetto, l'ecomuseo all'aperto, e poi quattro opifici storici, due frantoi e due forni. Il nostro si caratterizza sempre più come il borgo dei musei, e per noi questo è motivo di orgoglio: ora vogliamo lavorare con le scuole nell'ottica del turismo didattico. Per un piccolo centro come il nostro si tratta di sforzi notevoli, ma – ha aggiunto – ci impegniamo ad andare sempre avanti nella consapevolezza che investire in cultura paga". La creazione del Museo della Scienza è un'altra delle intuizioni del sindaco Zicchinella, di professione medico pediatra, conosciuto per alcune originali e provocatorie ordinanze, come quella sul "divieto di morire" per i suoi cittadini, invitati a prestare più attenzione alla loro salute, o quella, recente, sul distacco della rete internet in caso di abuso di connessioni al web, finalizzato a favorire una maggiore socializzazione tra gli abitanti, soprattutto giovani, del borgo. "Anche da un piccolo centro come Sellia – ha concluso il sindaco Zicchinella – vogliamo continuare a lanciare il messaggio di una Calabria fatta non solo di negatività ma anche di buone pratiche". L'inaugurazione del Museo è stata preceduta dalla presentazione del libro di Daniela Rabia 'Le Voci dell'Eco', alla presenza del magistrato e scrittore Erminio Amelio.