Catanzaro
 

Riccio: "Mancanza segnaletica a Catanzaro Lido posta all'attenzione del Prefetto"

"Se l'estate catanzarese è stata caratterizzata da un continuo e progressivo abbandono del quartiere marinaro, sempre più oggetto di episodi di degrado urbano, tanto che fra i turisti e i residenti è molto evidente la sensazione di insicurezza, una delle tante causa, certamente tra le più lampanti, è la quasi completa assenza di segnaletica stradale. Basta infatti farsi un giro a Lido e la prima cosa che risalta è la scomparsa delle strisce pedonali. Il tutto, chiaramente, con le nefaste conseguenze che stiamo leggendo quotidianamente sulle pagine di cronaca. Assurda, poi, è la situazione sul lungomare, dove la mancanza di segnaletica relativa alle soste genera il fenomeno dei parcheggi selvaggi che, di fatto, contribuisce a bloccare del tutto la mobilità sull'arteria principale della Marina. Il risultato è il caos del traffico con la Polizia locale costretta nelle retrovie senza nemmeno tentare di mettere un po' d'ordine. E dire che i soldi per la segnaletica ci sono, sembrerebbe da diversi mesi, ma probabilmente il funzionario responsabile unico del procedimento non considera una priorità il rifacimento della segnaletica nel quartiere Lido. Credo che i cittadini la pensino in maniera diversa dal funzionario: la priorità, oggi, è non solo il rifacimento della segnaletica a Lido, ma anche la rimozione e la sostituzione di chi è poco incline al raggiungimento del bene comune e disconosce in tutto e per tutto i concetti di base della buona amministrazione.

Nel frattempo, prendendo atto dell'abbandono sistematico del quartiere marinaro, ho segnalato questa situazione al Prefetto perché l'inerzia della burocrazia comunale, rischia di nuocere ancora di più ai cittadini". Lo afferma in una nota il consigliere comunale di Catanzaro, Eugenio Riccio.