Catanzaro
 

Catanzaro, viadotto Kennedy: pochi dettagli per concludere lavori riqualificazione

Mancano soltanto pochi dettagli per la definizione degli interventi della riqualificazione del viadotto Kennedy. Lo hanno potuto verificare, questa mattina, nel corso di un sopralluogo, l'assessore ai lavori pubblici Franco Longo e il consigliere del gruppo Officine del sud, Giuseppe Pisano. I due esponenti di palazzo De Nobili erano accompagnati dai tecnici del comune, Guido Bisceglie e Rosanna Gnasso e da uno dei tre progettisti, l'ingegnere Ferdinando Gabellini che insieme all'architetto Franco Zagari e Giovanni Laganà, ha firmato la progettazione.

"Siamo difronte a una riqualificazione che completa l'intera area di piazza Matteotti, dandogli un aspetto moderno e funzionale, perfettamente integrato nel contesto architettonico e urbanistico di quest'area della città", hanno affermato l'assessore Longo e il consigliere Pisano. "L'idee progettuale era quella di dare continuità all'intero progetto di riqualificazione di piazza Matteotti,la piazza giardino della città ideata da Zagari. Il risultato finale è sicuramente apprezzato dai cittadini anche perché il nuovo sistema di illuminazione garantirà maggiore sicurezza. Unire comodità, estetica e sicurezza – hanno spiegato – è stato, infatti, l'obiettivo principale che ha mosso l'amministrazione a finanziare questi interventi di perfezionamento e di decoro a uno degli ingressi principali del centro storico. L'amministrazione Abramo ha così portato a compimento la più ampia operazione di riqualificazione di piazza Matteotti, estendendo l'idea progettuale del professor Zagari fino al vecchio palazzo del Tribunale. Il rifacimento dei marciapiedi e delle ringhiere in piena continuità con il tracciato e quanto già fatto per il restyling di piazza Matteotti sono gli interventi basilari: le vecchie piastrelle in asfalto della pavimentazione hanno lasciato spazio a elementi di quarzite in giallo panama e lastre in pietra dall'elevata resistenza. E' stata interamente riqualificata la ringhiera di protezione dei marciapiedi del viadotto, sulla quale campeggia una frase di John Fitzgerald Kennedy: "L'opera divina spetta a noi, la nostra buona coscienza essendo la ricompensa e la storia il giudice". Particolare riguardo, infine, è stato posto all'impianto di illuminazione pubblica tramite la sostituzione dei vecchi pali della luce, ormai obsoleti e in parte mancanti, con l'installazione di nuovi corpi illuminanti a LED e di sei nuove telecamere per la videosorveglianza. Quindi – hanno concluso Longo e Pisano - ancora qualche giorno necessari per qualche rifinitura della segnaletica e la città potrà godersi un rinnovato angolo del suo centro storico".