Catanzaro
 

Battaglia, Costanzo e Riccio: "Nomine Anas tutte su Cosenza? Vigileremo per tutelare Catanzaro"

"La città di Catanzaro non può stare inerme davanti alla notizia segnalata dal sindacato dei dipendenti Anas di recenti nomine di alto profilo amministrativo effettuate a vantaggio di dipendenti dell'Ente nazionale per le strade tutti operativi nella sede di Cosenza". Lo affermano i consiglieri comunali Demetrio Battaglia, Manuela Costanzo e Eugenio Riccio.

"Se questa scelta – proseguono - possa costituire o no un preludio ad un trasferimento di tutte le funzioni regionali da Catanzaro verso la città bruzia non è dato a sapersi. Non possiamo, però, non esprimere la nostra preoccupazione per provvedimenti che evidenziano una posizione chiara da parte dei vertici Anas a danno dei lavoratori catanzaresi e del ruolo proprio della città Capoluogo. Siamo, quindi, al fianco del sindaco Abramo che ha chiesto un confronto preciso su questo punto e anche noi condividiamo l'esigenza di non arretrare difronte ad atti e scelte di cui, al momento, non riconosciamo l'opportunità e che aprono prospettive preoccupanti. Ci sarà, per caso, qualche ragione clientelare dietro queste nomine? E cosa ne pensa il presidente Oliverio, da garante istituzionale a livello regionale, di quello che potrebbe prefigurarsi come una nuova spoliazione per Catanzaro? Ci aspettiamo una puntualizzazione chiara da parte del Governatore che solitamente non risponde mai alle nostre sollecitazioni. Noi ribadiamo con fermezza il nostro No ad una mortificazione della città e dei suoi lavoratori e auspichiamo che venga recepito anche da tutta la classe politica e dirigente catanzarese chiamata a difendere l'autonomia politica e amministrativa del Capoluogo di regione".