Catanzaro
 

Situazione rifiuti e discariche nel territorio di Borgia (Cz), le dichiarazioni del Sindaco Sacco

"Il percorso di bonifica delle strade del comprensorio di Borgia, intrapreso con il sostegno della Provincia di Catanzaro, rappresenta il primo passo verso una più ampia operazione di rimozione di rifiuti e pulizia di aree e spazi ricadenti nel territorio comunale che troppo spesso scambiate per discariche da tante persone ignare delle più elementari norme del vivere civile". E' quanto afferma il sindaco del Comune di Borgia, Elisabeth Sacco, in merito all'operazione di rimozione di rifiuti e pulizia di aree e spazi ricadenti nel territorio di competenza.

"L'azione di bonifica, quindi, è stata avviata anche nella zona marina che in larga parte è stata ripulita di rifiuti e ingombranti che rappresentano un insulto alle potenzialità di un territorio vocato naturalmente al turismo: un'ampia area che negli anni è stata spesso isolata e depredata da continui scempi – afferma ancora il sindaco Sacco -. Siamo consapevoli del fatto che Roccelletta di Borgia merita di essere considerata e attenzionata e che, nel passato, è stata trascurata rispetto alle aree limitrofe, ma stiamo lavorando alacremente per recuperare questo e per creare le condizioni favorevoli ad uno sviluppo sostenibile. Per quanto riguarda i servizi, è in corso l'iter per la definizione del Piano spiaggia così come è in fase di predisposizione lo studio di incidenza per l'area Sic che ricade nel nostro Comune (tra area Sic e area di rispetto parliamo di circa un chilometro e mezzo); è partita la pulizia delle spiagge e l'installazione delle pedane: abbiamo dato priorità alle richieste inoltrate da alcuni cittadini diversamente abili, ed entro pochi giorni concluderemo il lavoro con la sistemazione di altre tre passerelle. C'è da mettere in rilievo anche un atto d'indirizzo della Giunta all'ufficio tecnico per la verifica della fattibilità e dei costi una eventuale riacquisizione dell'ex villaggio comunale, dopo la sentenza degli anni scorsi che ha determinato la rassegnazione al proprietario. E' proprio di qualche giorno fa la notizia che il Ministero dell'Interno ha dato il via libera al nostro progetto per l'installazione del sistema di videosorveglianza: questo non solo servirà ad incrementare il livello di sicurezza del territorio, ma anche a fare da deterrente a chi continua a scambiare i margini delle strade e le piazzole per una discarica, fregandosene di decoro e senso civico. Lavoriamo con impegno e determinazione per creare le condizioni necessarie a favorire la predisposizione di una adeguata offerta turistica già per la prossima stagione estiva".

"Loro sporcano e noi puliamo, insomma. Con grandi sforzi ma lo facciamo. Sotto il sole, con temperature insopportabili con grande fatica di tutti gli operatori che non finirò mai di ringraziare – conclude il sindaco Sacco -. Lo facciamo perché vogliamo che della nostra terra i turisti possano avere un bel ricordo. E mentre puliamo controlliamo e scopriamo gli autori di questo scempio grazie ai nostri vigili urbani che svolgono un lavoro capillare ed encomiabile su tutto il territorio, nonostante per poche unità a disposizione su un'ampia area di competenza da controllare. Solo negli ultimi giorni siamo arrivati a quasi 20 verbali da 600 euro. La sorpresa più grande è scoprire che si tratta di insospettabili e che a breve, con l'installazione delle telecamere non avranno scampo".