Catanzaro
 

"Perseo": condanne definitive sul clan Giampà di Lamezia Terme

cortedicassazione 500La corte di Cassazione ha assolto per intervenuta prescrizione il medico Carlo Curcio Petronio coinvolto nell'inchiesta della Dda denominata Perseo contro il clan Giampà di Lamezia Terme. La suprema corte ha inoltre annullato con rinvio le condanne per Vincenzo Perri (4 anni in appello), e Vincenzo Arcieri (condannato a 12 anni sia in primo che in secondo grado).

Annullata sempre con rinvio la condanna, solo per quanto riguarda la confisca dei beni, per Franco Trovato, con conferma nel resto della condanna (9 anni). Confermate le condanne per altri 15 indagati così come le assoluzioni per Giancarlo Chirumbolo, per non aver commesso il fatto, e Giovanni Scaramuzzino perché il fatto non sussiste. L'operazione della squadra mobile scattò il 26 luglio del 2013. Gli imputati erano accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione, truffa alle assicurazioni aggravata dal metodo mafioso e reimpiego di fondi di provenienza illecita.