Catanzaro
 

Simone Costantino dell’Ic Patari-Rodari nominato babysindaco di Catanzaro

E' Simone Costantino dell'IC Patari-Rodari il baby sindaco di Catanzaro. La nomina è stata ufficializzata stamane nella sala concerti di palazzo De Nobili nell'ambito del progetto "Coloriamo il nostro futuro" finalizzato all'istituzione del Consiglio Comunale dei ragazzi e che coinvolge tutte le classi delle scuole secondarie di primo grado della città. All'incontro erano presenti il vicesindaco e assessore alla cultura, Ivan Cardamone, il presidente del Consiglio comunale, Marco Polimeni, l'assessore alla Pubblica istruzione, Concetta Carrozza, l'assessore alle politiche giovanili, Alessandra Lobello, e il cerimoniere Umberto Falvo. L'istituto comprensivo Patari-Rodari, tra gli istituti partecipanti al progetto, era presente con il dirigente scolastico Giovanna Macrillò, la referente dell'istituto, Laura Sinopoli, la referente del progetto, Concetta Napoli, e il gruppo di lavoro composto da Francesca Ciriaco e Giorgio Aprile.

Il progetto, è stato spiegato, presenta una dimensione fondamentalmente educativa, ponendosi quale principale obiettivo quello di garantire agli alunni che frequentano le scuole primarie e secondarie di primo grado l'opportunità di un apprendimento attivo e concreto della democrazia e del suo sistema, oltre che di fruire di una educazione civica partecipativa, critica e costruttiva. Il baby sindaco era affiancato dal baby vicesindaco Giuseppe Ranieri e dai baby assessori Ilaria Ranieri, Giulio Rippa, Mario Scozia, Luigi Badolato, Davide Leone, Alberto Spinocchio, Sofia Maresci, Michelangelo Russo, Lorenzo Caroleo.

Il vicesindaco Ivan Cardamone, nel corso dell'incontro, ha sottolineato che "è importante per i giovani alunni approcciarsi al mondo delle istituzioni e conoscere il funzionamento della macchina comunale. Solo così potremo supportare la crescita di cittadini attivi e consapevoli e la formazione della classe dirigente del futuro". Marco Polimeni, rimarcando il valore di iniziative in grado di avvicinare la comunità della scuola alle istituzioni, ha offerto in dono una copia della Costituzione ai giovani studenti "con l'auspicio che tale strumento possa fungere da guida morale e materiale durante la loro azione di cittadini catanzaresi e del mondo".