Catanzaro
 

Catanzaro, Anac ritiene esaustivi chiarimenti del Comune su rotazioni straordinarie e ordinarie del personale: archiviato procedimento di vigilanza

Il Consiglio dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, nell'adunanza dello scorso 28 marzo, ha ritenuto esaustivi i chiarimenti forniti dal responsabile RPCT del Comune di Catanzaro sulle rotazioni straordinarie e ordinarie del personale, deliberando l'archiviazione del procedimento di vigilanza sugli adempimenti previsti dall'ex art. 16, comma 1 lettera 1,quater, del Decreto Legislativo 165/2001, "non ravvisandosi ulteriori profili di intervento".

Lo ha comunicato ufficialmente al responsabile anticorruzione di Palazzo De Nobili, il segretario generale Vincenzina Sica, e al sindaco Sergio Abramo, il presidente dell'Autorità, Raffaele Cantone.

Viene pertanto pienamente riconosciuta la correttezza dell'operato dell'Amministrazione in materia di rotazioni straordinarie e ordinarie quali strumenti di prevenzione della corruzione. Il procedimento di vigilanza era stato aperto dall'Anac su segnalazione della Procura della Repubblica in relazione alla posizione di alcuni dipendenti del comando di Polizia locale di Catanzaro in processi giudiziari in corso.