Catanzaro
 

Catanzaro, Giglio (Dirittocrazia Popolare) su delega stipendio dipendenti Asp: "Battaglia che noi portiamo avanti da due anni"

"Il risultato raggiunto in merito all'accesso del diritto alla delega sullo stipendio per i 4300 dipendenti dell'ASP di Catanzaro, è una battaglia che l'Associazione Dirittocrazia Popolare ha condotto per due anni in perfetta solitudine per alcuni versi snobbata dalla politica, e che si è risolta esclusivamente grazie alla sensibilità, professionalità e alto senso di responsabilità dimostrato dal neo dirigente amministrativo del settore, dott. Giuliano Salvatore, con il quale ho instaurato fin dal suo insediamento un rapporto di costruttiva collaborazione, raggiungendo l'obiettivo prefissato che finalmente riconosce un diritto ai lavoratori e dipendenti dell'ASP di Catanzaro alla stregua delle altre Aziende Sanitarie".
A Sostenerlo Massimiliano Giglio di Dirittocrazia Popolare.

"Questa mia precisazione si rende necessaria al fine di salvaguardare il lavoro che l'Associazione Dirittocrazia Popolare ha svolto fin dalla sua nascita battendosi per il riconoscimento dei diritti negati e per il bene comune, dialogando anche con i dirigenti politici e rappresentanti delle Istituzioni, che devono svolgere un ruolo alto e nobile in politica senza attribuirsi riconoscimenti o paternità di sorta che non gli competono per mero protagonismo politico. Per cui pur ringraziando per la vicinanza avuto dalla consigliera Manuela Costanzo nella fase finale dell'iter perseguito dall'Associazione che rappresento, ritengo doveroso non attribuire paternità di nessun genere a chi non ha meriti particolari, se non al Direttore Amministrativo Giuseppe Giuliano che ha accolto la mia richiesta, verificandone la legittimità e equiparando i diritti dei dipendenti dell'ASP di Catanzaro alle altre amministrazioni".