Catanzaro
 

Catanzaro, Codacons: "Allarme processionaria, ritardo nella disinfestazione"

"A vederli sembrerebbero simpatici ed innocenti millepiedi. Eppure, mai come in questo caso, l'apparenza inganna.

Parliamo della "processionaria", ovvero voraci parassiti degli alberi che non solo provocano seri danni alle piante, ma risultano pericolose anche per gli esseri umani e per gli animali.

Le larve, infatti, sono provviste di peli urticanti che, trasportati dal vento, possono depositarsi sulla pelle o, ancora peggio, essere inalati". Lo si legge in una nota del Codacons.

"Le reazioni infiammatorie possono essere anche gravi, soprattutto su bambini e animali, provocando reazioni allergiche, con rischio di shock anafilattico nei soggetti predisposti.

La competenza del controllo della processionaria, così come di qualsiasi altro organismo infestante - sostiene Francesco Di Lieto del Codacons - ricade tra i compiti di una Amministrazione Comunale.

Purtroppo dobbiamo - prosegue la nota del Codacons - lamentare l'assenza di una capillare disinfestazione da parte del Comune di Catanzaro, alla luce delle segnalazioni che provengono da genitori preoccupati per aver individuato negli spazi e nelle aree verdi adiacenti le scuole del capoluogo, evidenti tracce dei pericolosi parassiti.

Questa mattina, infatti, ad aprire i cancelli di qualche scuola cittadina vi era una catena di parassiti, uno dietro l'altro (e da qui il nome processionaria) ad accogliere il ritorno dei bambini, in cerca di un luogo nel quale tessere il proprio bossolo.

Il Codacons, pertanto, ha diffidato il Comune a porre in essere una immediata disinfestazione, indispensabile per tutelare la salute dei bambini".