Catanzaro
 

Lamezia, tutto pronto per la terza edizione di “Natale Qnarota” al Parco Lorenzo Scarpino

Tutto pronto per la terza edizione di "Natale Qnarota al parco Lorenzo Scarpino", la kermesse organizza ogni anno, la seconda domenica di dicembre, in ricordo del giovane Lorenzo Scarpino, appassionato di moto e venuto a mancare a soli 28 anni di età. Dal 27 maggio 2014, infatti, l'associazione culturale e sportiva "Motoclub Qnarota Lamezia Terme" ha chiesto e ottenuto dal Comune di Lamezia Terme la concessione dell'affidamento dell'area verde in via Luigi Longo, al fine della gestione, della manutenzione e dell'installazione di una stele commemorativa con una targa a ricordo del giovane avvocato Lorenzo Scarpino.

Per l'occasione, domenica al parco, ad iniziare dalle ore 10:00, ci saranno spettacoli di musica, arte, danza e moto, così com'è previsto un laboratorio di ceramica per la creazione di un'opera collettiva. I bambini potranno inoltre consegnare le letterine direttamente a Babbo Natale, che arriverà naturalmente in moto. Infine sono previsti dei mercatini di Natale e alla fine si potrà votare anche la moto più bella.

L'associazione "Qnarota", che nasce dalla passione di giovani lametini per le due ruote e dalla loro volontà di unirsi, sviluppare e diffondere attività connesse alla cultura motociclistica, opera sul territorio da diversi anni con lo scopo di tutelare e valorizzare la natura, l'ambiente, il patrimonio culturale e storico del territorio, promuovendo la realizzazione di progetti ed iniziative a scopo educativo, sociale e ricreativo con la promozione e la valorizzazione delle aree verdi.

L'associazione si prefigge inoltre il compito di costruire un progetto di tutela del verde, che coniuga le problematiche ambientali con le tematiche sportive, i valori della promozione dell'associazionismo e della promozione della cultura della solidarietà, dell'inclusione sociale, della promozione delle classi più deboli ed emarginate, come fattori basilari di crescita sociale e culturale dei cittadini.

"Come associazione crediamo fortemente che il modo migliore per far festa è quello di creare un'atmosfera serena, accogliente, insolita e stimolante – hanno spiegato alcuni componenti del sodalizio Michele Curcio, Elisa Scarpino e Francesco Macrì – finalizzata alla comprensione del vero significato del Natale, esaltando i valori dell'amicizia, della solidarietà, dell'amore per poter stare bene con se stessi e con gli altri.

L'area verde è di fatto diventata una realtà consolidata, un centro di aggregazione sociale e culturale nei più svariati ambiti, non solo quello della cultura motociclistica ma anche quello della sicurezza stradale, primo soccorso, etc. coinvolgendo giovani di tutte le fasce di età. Si tratta di un'area verde completamente autogestita e riqualificata con materiale da riciclo, primo caso presente nel Comune di Lamezia Terme".