Catanzaro
 

Assoluzione Aiello, Polimeni: "Finisce calvario duro e ingiusto"

"Per il senatore Piero Aiello finisce un calvario tanto duro quanto ingiusto. Chi, come me, ha condiviso con lui un percorso politico ed umano, riesce a stento a trattenere l'emozione e la commozione. Ha vinto lo Stato di diritto, sia pure a conclusione di un lungo e tormentato processo che ha tolto al nostro leader la serenità, sottoponendolo ad una gogna mediatica assolutamente immeritata. Non è il momento dei rancori. E' il momento invece di salutare con gioia l'affermazione della verità e della giustizia. Questa vicenda, così amara, testimonia che può esistere, anche nella nostra terra, una politica pulita, intesa come passione e servizio per la collettività. Il senatore Piero Aiello è sempre stato eletto con un consenso elevato, con migliaia di persone che hanno creduto nel suo progetto e sulla sua capacità di rappresentare nelle istituzioni i bisogni della gente. E' però sempre riuscito a tenere lontani dalla sua azione politica ambienti criminali, come ha dimostrato la conclusione di questa delicata inchiesta. Gli siamo grati per avere tenuto la schiena dritta in questi tormentati anni, di averci sempre messo la faccia, di avere avuto la capacità di tenerci uniti come gruppo politico. Siamo e resteremo una comunità politica dal volto umano, in cui i sentimenti hanno un forte valore, più delle convenienze elettorali. Anche io sento di ringraziare l'avvocato Nunzio Raimondi per la competenza, ma soprattutto per la passione con cui ha difeso il senatore Aiello da quella che egli ha definito la più infamante delle accuse per un politico. Ora andiamo avanti, tutti assieme, verso nuove sfide politiche".