Catanzaro
 

Manno (Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese): “Portare in Consiglio Regionale mozione dei crediti su forestazione”

"Una vicenda che costituisce sicuramente una palla al piede per i Consorzi di Bonifica sono i crediti per l'attività di forestazione dal 2001-2015 che gli Enti consortili vantano nei confronti della Regione Calabria. Una somma rilevante – precisa Grazioso Manno presidente del Consorzio Ionio Catanzarese – che ammonta complessivamente a circa 56 milioni di €uro per tutti gli 11 Consorzi di Bonifica calabresi e sulla quale è stata svolta per il periodo 2001-2010 una attività accertativa da parte degli uffici regionali". Lo scrive Grazioso Manno, Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese.

"Di grande rilevanza – sostiene Manno - è la mozione, la n. 91/10 "Sull'inserimento nel prossimo assestamento del bilancio 2017 del provvedimento volto a garantire le spettanze obbligatorie della mano d'opera impegnata nei piani attuativi di forestazione dei Consorzi di Bonifica nel periodo 2001-2015" presentata al Consiglio Regionale lo scorso 8 settembre dai consiglieri regionali Nucera, Neri, Nicolò, Cannizzaro, Battaglia, Arruzzolo, Orsomarso, Tallini, Bova, Esposito. Sono – aggiunge – di fatto crediti esigibili e somme anticipate dai Consorzi, sui quali occorre trovare una soluzione condivisa anche con un impegno pluriennale sul bilancio regionale in modo da dare linfa vitale ai Consorzi per l'attività di Istituto ed evitare, in caso di contenzioso, appesantimenti sul bilancio. Chiediamo che la mozione venga portata all'odg del prossimo Consiglio Regionale e sostenuta da altri Consiglieri Regionali. Siamo grati – conclude Manno – al collega presidente del Consorzio Basso Ionio reggino Giandomenico Caridi che si è reso promotore dell'iniziativa che sta registrando l'interesse delle organizzazioni sindacali e agricole".