Catanzaro
 

Sviluppo, Abramo: "Su Zes iniziativa utile per riflessione"

"L'azione congiunta dei sindaci dell'Area centrale della Calabria in ordine all'istituzione delle Zone economiche speciali è stata molto utile per favorire una riflessione a livello governativo su questo delicato argomento". Lo ha affermato il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo. "Ringrazio il sottosegretario allo Sviluppo economico Antonio Gentile - ha aggiunto Abramo - per la sua disponibilità all'ascolto e soprattutto per avere individuato possibili soluzioni, ora allo studio dei tecnici del Ministero, che possano riverberarsi positivamente su tutta la Calabria. Dall'incontro con il sottosegretario Gentile è emersa la convinzione che la sola Zes di Gioia Tauro, sulla cui istituzione siamo tutti d'accordo, da sola non risolve i problemi di una terra come la Calabria, gravata da una forte crisi economica e che necessita di nuovi investimenti italiani e stranieri. Ci attendiamo che Governo e Parlamento prendano atto della straordinarietà della situazione calabrese, che rappresenta una vera e propria emergenza nazionale, estendendo a tutto il territorio regionale i benefici o comunque le semplificazioni per le aziende previsti dalle Zes". Sull'incontro con Gentile è intervenuto anche il presidente del Consiglio comunale Marco Polimeni. "L'incontro tra i rappresentanti del Comune di Catanzaro e il sottosegretario Gentile, promosso con grande sensibilità dal senatore Piero Aiello - ha sostenuto - è stato molto importante per approfondire la tematica delle Zone economiche speciali. Se l'attuale impianto del Decreto Sud impedirebbe l'istituzione di una seconda Zes nell'area centrale della Calabria, si aprirebbero invece significativi spiragli per allargare i benefici oltre l'area di Gioia Tauro, nella consapevolezza che la Calabria ha bisogno di risposte forti e importanti, essendo ormai il fanalino di coda dell'Unione Europea. Come Comune Capoluogo, saremo vicini a quelle forze parlamentari che si impegneranno in tal senso. Anzi, il mio auspicio è che l'intera deputazione parlamentare calabrese si trovi unita su questo obiettivo. Esiste la possibilità concreta di costruire un grande progetto di sviluppo della Calabria".