Catanzaro
 

Asp Catanzaro: intensa attività contro randagismo

n riscontro a quanto segnalato dal consigliere comunale di Catanzaro Francesco Gironda circa le situazioni di rischio per l'igiene e l'incolumità pubblica, interviene il dott. Francesco Corapi, direttore dell'Area A del Servizio veterinario di Catanzaro, che dichiara quanto segue:

"Si da assicurazione che i competenti servizi veterinari hanno sempre e comunque preso in considerazione tutti i siti segnalati dal settore Igiene del Comune o da parte della Polizia Municipale. Delle operazioni di bonifica, svolte anche alla presenza e con l'ausilio della Polizia Municipale, vengono periodicamente trasmesse le relazioni consuntive al Settore Igiene corredate anche cospicue documentazioni fotografiche.
La presenza costante di cani randagi in ben determinate zone è sempre stata oggetto di puntuale analisi del rischio ed è attribuibile ad una serie di concause per le quali sono state sempre richieste azioni sinergiche all'Amministrazione Comunale in quanto la presenza di animalisti e particolari situazioni di degrado delle zone vanificano le operazioni di cattura per le quali questa Azienda Sanitaria impegna considerevoli risorse .
Tanto premesso, da parte del Direttore Generale dell'ASP di Catanzaro dott. Giuseppe Perri, sentiti i servizi veterinari, sono stati autorizzati ulteriori interventi di bonifica da espletarsi alle prime ore del giorno o in tarda serata quando maggiore si manifesta il fenomeno di imbrancamento generato dalle attività degli animalisti che in quegli orari portano da mangiare ai randagi oltre a creare le via di fuga ed assicurare rifugi di fortuna. Si deve comunque ancora registrare che non infrequentemente la presenza di cani segnalati vaganti sul territorio è riferita a cani padronali lasciati temporaneamente liberi per comportamenti scorretti da parte dei proprietari .
Nel solo 2017 da parte del servizio veterinario sono stati catturati ed avviati al canile sanitario 182 cani a riprova della intensa attività portata avanti dai servizi Veterinari che di tali animali curano anche lo stato sanitario e le procedure di adozione e sterilizzazione.


Già in passato le operazioni di bonifica sono state eseguite anche alla presenza di consiglieri comunali che si sono resi conto delle difficoltà che si incontrano nel gestire tale delicato settore."