Catanzaro
 

Catanzaro, la replica di Pisano (FdI) a Celia

l capogruppo di "Officine del Sud-Fratelli d'Italia", Giuseppe Pisano, ha replicato, con una nota, alle dichiarazioni del consigliere comunale Fabio Celia. Testo integrale della dichiarazione:

"Ha ragione il collega consigliere comunale Fabio Celia quando ricorda dov'ero schierato al tempo della tornata elettorale che ha visto contrapposti fra Sergio Abramo e Salvatore Scalzo. E ha ragione anche quando ricorda i miei attacchi verso quella giunta, sia prima che subito dopo la sentenza con cui il Tar Calabria aveva imposto di rifare le elezioni in alcune sezioni del capoluogo. Sbaglia, però, quando fa trasparire che non si può cambiare idea davanti ai propri sbagli. Bisogna essere bravi a saperli ammettere: io l'ho fatto con convinzione, senza calcoli, conscio di cosa mi sarei dovuto aspettare dallo schieramento di centrosinistra, che giorno dopo giorno penso di aver fatto bene ad abbandonare. Non sono pentito, tutt'altro. E devo dire che mi fa piacere incorrere nelle ire dei miei ex compagni ma pure di chi, come Celia, non mi pare abbia mai brillato per coerenza. Molti nemici, molto onore, soprattutto se fra i nemici posso annoverare il consigliere Celia, uno dei nuovi paladini di questo centrosinistra allo sbando al Comune, alla Provincia, alla Regione".

"Lui sì che è il più amato dagli italiani, proprio coma la Scavolini, e lui sì che è sempre stato costruttivo, abilissimo a segnalare ciò che non va insieme agli altri due suoi sodali con cui compone l'edizione nostrana del "Trio Medusa". Non si preoccupi, il consigliere Celia, perché quando avrà bisogno di un collega disposto a dialogare in maniera costruttiva, potrà rivolgersi al sottoscritto senza aver paura di trovare una porta chiusa. Dopotutto la maggioranza a sostegno del sindaco non aspetta altro che qualcuno dell'opposizione, invece di intervenire sempre e solo in modo strumentale, si faccia carico di un senso di responsabilità dovuto nei confronti dei cittadini, e si metta a lavorare, insieme a noi, per il bene di Catanzaro. Con i fatti, non con le parole".