Catanzaro
 

Catanzaro, Battaglia e Gironda: “Programmazione eventi estivi in città? Da Celia affermazioni strumentali”

"Leggiamo sul web l'articolo pubblicato dal consigliere Celia, il quale lamenta della presunta mancata programmazione di eventi e manifestazioni estive e ci dispiace dover contestare quanto dallo stesso strumentalmente affermato. Ed invero, il consigliere Celia che, in maniera fuorviante, agli occhi dell'opinione pubblica propone l'istituzione di una "commissione ad hoc bipartisan", non è evidentemente a conoscenza dell'esistenza della 4° Commissione permanente Cultura, composta sia da consiglieri di maggioranza che di minoranza, così come non è a conoscenza, a questo punto, del costante lavoro di programmazione degli eventi e delle manifestazioni future che interesseranno la città di Catanzaro nei prossimi mesi.

Riteniamo che il consigliere Celia abbia la memoria corta dal momento che Catanzaro è stata recentemente protagonista di diverse manifestazioni di indiscusso successo come la festa patronale di San Vitaliano, il Magna Grecia Film Festival, la Fiera di San Lorenzo, Gnam.

Peraltro, le affermazioni del consigliere Celia sono confutate dalla presenza dello stesso in seno alla seduta comune della 4° e 5° Commissione di giorno 07 agosto 2017 (di cui è stato dato ampio risalto sugli organi di stampa), in occasione della quale i componenti delle commissioni hanno incontrato le associazioni di categoria al fine di programmare con congruo anticipo gli eventi che interesseranno la città in occasione delle prossime festività natalizie.

In virtù di ciò non è dato comprendere il motivo della richiesta di istituzione di una commissione ad hoc, laddove la commissione già esiste ed è costantemente impegnata a lavorare, sin dal primo giorno del suo insediamento a fine luglio, anche al fine di migliorare ed innalzare il livello e i contenuti degli eventi e delle manifestazioni, per soddisfare al meglio le legittime aspettative dei cittadini.

In ultimo, tenuto conto che l'art. 13 del regolamento Comunale concede la possibilità a tutti i consiglieri esterni alle commissioni di poter partecipare alle sedute, sarebbe il caso che il consigliere Celia, qualora lo volesse, partecipasse ai lavori programmatici. Potrebbe, così, rendersi conto che ciò che afferma non corrisponde al vero, evidentemente mosso dall'interesse di buttare fango sul sindaco e sull'amministrazione solo per una personale forma di visibilità basata sul nulla". Lo affermano i consiglieri comunali Demetrio Battaglia e Francesco Gironda, presidente e componente della Commissione cultura.