Catanzaro
 

Aggressione all'Assessore Mungo, la solidarietà di Officine del Sud

Testo della dichiarazione del presidente del movimento Officine del Sud – Fratelli d'Italia, Claudio Parente, e dei componenti dello stesso Gruppo consiliare, Giuseppe Pisano e Francesco Gironda:

"Eravamo stati facili profeti del vile attentato subito dall'Assessore Mungo, ovvero del fatto che le conseguenze del lavoro instancabile, messo in campo 24 ore su 24, anche il giorno di ferragosto, dal responsabile dell'ambiente, non si sarebbero limitate a qualche articolo sui media, intrisi di avvertimenti e false adulazioni al rispetto delle regole ed all'azione della magistratura, riconducibili a qualche pseudo sindacalista e ad attori politici sulla cui autorevolezza morale si potrebbe tanto discutere.

Purtroppo, il clima che si è volutamente, o troppo colpevolmente, contribuito a creare non aiutava e non aiuta certo il miglioramento dei problemi del settore e delle stesse relazioni tra dirigenza dell'Azienda Sieco ed operatori. Perseguono, verosimilmente, altri scopi, coloro che hanno a cuore solo rivincite politiche ed invidie personali, sottese ad una miscela di odio sociale, che non farà crescere mai la qualità di questa città, nonostante gli sforzi encomiabili messi in atto dagli amministratori comunali, nella fattispecie dall'assessore Mungo.

Al nostro caro amico Giampaolo, nell'esprimere tutta la nostra vicinanza, diciamo solo di superare prima possibile la comprensibile amarezza e di riprendere la sua azione con lo spirito battagliero e pragmatico che lo contraddistingue. Noi ti saremo a fianco in qualunque sede, soprattutto se l'azione della magistratura riuscirà ad accertare la eventuale sussistenza di mandanti o ispiratori di azioni criminose, esclusivamente finalizzate ad arrestare il cambiamento, impresso dalla nuova giunta del Sindaco Abramo".