Catanzaro
 

Versi d’Agosto, VII edizione: poesia e cultura a Vallefiorita (Cz)

Si è concluso sabato 12 agosto a Vallefiorita la VII edizione della rassegna di poesia "Versi d'Agosto"": una serata dedicata alla creatività, alla parola, alla scrittura, all'arte, alla musica. La cerimonia di premiazione è stata caratterizzata dalla proiezione delle video-poesie e dalla lettura delle poesie premiate, con accompagnamento musicale del M.o Saverio Riccelli che con le sue note ha allietato l'intera serata.
L'importante manifestazione, giunta ormai alla settima edizione, rappresenta uno tra i più apprezzati eventi per la valorizzazione e la promozione della lettura e della poesia. La cerimonia si è svolta nell'open space della biblioteca comunale di Vallefiorita, e si è aperta con l'inaugurazione della mostra "Sogni in bianco e nero" di Giulio Costa, che rimarrà aperta fino alla fine del mese.
Gianni Paone, Presidente dell'Associazione Terra di Mezzo, ricordando che Vallefiorita, unico tra i piccoli comuni calabresi, grazia all'opera svolta in questi anni dalla Biblioteca Errante, è stata riconosciuta dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali come "Città che legge", ha tenuto a precisare che, dal prossimo anno si cambierà la formula che ha caratterizzato fino ad oggi la manifestazione. Il progetto, al quale hanno già aderito poeti di ogni regione d'Italia, europei ed extraeuropei prenderà il via il prossimo 21 marzo, in occasione della giornata mondiale della poesia, e vedrà Vallefiorita al centro di iniziative che si svolgeranno nei vari Paesi. Dal 2018 il concorso letterario indosserà una nuova veste diventando "Versi d'autunno" e portando la poesia e i poeti nelle scuole.
Quest'anno il Concorso è stato vinto, per la sezione video-poesia, da Massimo Massa autore di Scenderà sera sopra GAZA e la segnalazione della giuria è andata a Marilena Viola per la video-poesia "Nuvole"; per la sezione libro edito il primo premio è stato assegnato a Gianni Marcantoni per il libro Orario di visita. Segnalazioni speciali sono andate a Gianni Manca per il libro Tra le mani e le spine; a ad Arturo Alessandri per il libro Sapessi quali tempeste; per la poesia inedita, infine, menzioni speciali a Luana Fabiano per la poesia Non sorprende più un fiore e a Teresa Murgida per la poesia Un seme di soffione e due primi premi ex aequo a Lorenzo Spurio per la poesia Ausculti il tempo che precede e ad Assunta Spedicato per la poesia In estrazione dal greto.
La cerimonia-spettacolo è stata accompagnata da tavernetta letteraria, con degustazione di prodotti locali, e da un emozionante reading a cura di Patrizia Fulciniti che ci ha tenuto a presentare al pubblico gli "ospiti d'onore", cinque ragazzi provenienti dalla Costa d'Avorio e dal Camerun, e ha invitato la comunità a coniugare le parole della condivisione e dell'accoglienza. Appuntamento quindi al prossimo 21 marzo, per la giornata mondiale della poesia.