Catanzaro
 

Catanzaro, Granato (M5S): "Nei primi 100 giorni di giunta audizioni pubbliche per scegliere i vertici delle partecipate"

«Con tutti i candidati al Consiglio Comunale abbiamo deciso di aderire alla campagna 'Sai Chi Voti', di Riparte il futuro, impegnandoci a fare ciò che la legge ancora non prevede: garantire agli italiani la possibilità di votare candidati trasparenti». È quanto afferma Bianca Laura Granato, candidata sindaco M5s alle amministrative di Catanzaro, che aggiunge: «Uno degli impegni, quello a cui terremo di più in caso di elezione, sarà adottare entro i primi 100 giorni dalla formazione della giunta le audizioni pubbliche quale metodo per poter procedere alla nomina dei vertici aziendali e di controllo di società partecipate, enti, fondazioni, etc., la cui designazione spetta al sindaco».
«Troppe volte – spiega la Granato - abbiamo visto nominare ai vertici di società partecipate o aziende pubbliche persone incompetenti, scelte non sulla base del merito ma secondo logiche clientelari o di appartenenza politica. Per questo ci impegniamo, attraverso una modifica del regolamento comunale, ad introdurre il metodo delle audizioni pubbliche per tutte le nomine di competenza dell'amministrazione comunale in aziende partecipate, enti, fondazioni, etc».

La Cinque Stelle continua: «La corruzione sta distruggendo il nostro Paese. Il M5s nasce per contrastarla con la trasparenza. Da sempre tutti i candidati del Movimento, anche i candidati a consigliere, ottengono l'autorizzazione ad utilizzare il simbolo soltanto dopo aver presentato documentazione cartacea attestante l'assenza di carichi pendenti, nonché il curriculum vitae. Nel M5s tutto parte dalla trasparenza e dall'onestà, per cui aderire alla campagna 'Sai Chi Voti' è soltanto un passaggio naturale».
«Sono contenta – conclude la Granato – che iniziative come quella di 'Riparte il Futuro' diano la possibilità anche ad altri di imitare ciò che il M5s fa per regola. Il nostro movimento è nato proprio dalla necessità di introdurre maggiore trasparenza nelle istituzioni e la buona riuscita di queste iniziative dimostra che ci stiamo già riuscendo».