Catanzaro
 
 
 
 

Catanzaro, Fdi-An: “Tutti dovremmo perseguire il bene della città. Il differenziatore Capellupo stia sereno”

"Apprendiamo dagli organi di stampa che il consigliere Vincenzo Capellupo è stizzito a causa dello stato di degrado provocato dalle discariche abusive presenti in via Lenza a Gagliano. Ben chiaro ci risulta il proposito del consigliere di trovare consensi, a pochi mesi dalle elezioni, attaccando l'Amministrazione comunale che, peraltro, al fine di contrastare gli incivili gesti di chi conferisce i propri rifiuti in modo scorretto ha addirittura installato le "fototrappole" in diverse aree della Città. Molto meno chiaro risulta l'argomento scelto dal consigliere Capellupo per attrarre l'attenzione.

La stragrande maggioranza dei cittadini, infatti, è impegnata a svolgere in modo egregio la raccolta differenziata così come testimoniano i lusinghieri risultati raggiunti in poco tempo, e detesta la ristretta minoranza che disattende le regole gettando i rifiuti a qualunque ora del giorno in modo indiscriminato e senza rispettare la gente che delle regole fa il proprio stile di vita.

Il consigliere Capellupo ha fatto male i conti perché, per l'ardente desiderio di screditare un'Amministrazione comunale attenta e scrupolosa e che tutela i bisogni e le richieste dei cittadini, ha finito per spalleggiare quei pochi che non vogliono bene alla Città deturpandone in modo importante l'immagine. Anche se la voglia di acquisire consensi, in questo momento, è grande, ci pensi bene, il consigliere Capellupo, agli argomenti che andrà a proporre. E' un consiglio che gli diamo per evitare che lui e i suoi compagni di viaggio possano ottenere effetti opposti rispetto a quelli perseguiti. Molto meglio ne sarebbe uscito, il consigliere Capellupo, se avesse puntato il dito contro coloro che contribuiscono a inquinare la nostra Città piuttosto che attaccare l'Amministrazione comunale. Quello che tutti dovremmo perseguire è il bene della Città che non va sporcata non perché qualcuno ci controlla, ma semplicemente perché siamo noi a volerla pulita. Ma se questo è un principio troppo nobile, troppo poco edificante appare contrastare l'Amministrazione quasi difendendo chi getta i rifiuti per strada. L'Amministrazione comunale sa e ha conseguito il risultato del 65% di differenziata nel giro di un anno, il consigliere Capellupo sa che chi getta i rifiuti in modo indiscriminato non va difeso?". Lo afferma il coordinamento provinciale di Fdi_An.

Notizie Flash

quadrante amaranto 185x80px