Catanzaro
 

Catanzaro, Fondazione Studi Consulenti del Lavoro: "Licenziamento collettivo: no reintegra senza criteri scelta"

In caso di licenziamento collettivo il datore di lavoro deve indicare "puntualmente" i criteri di scelta adottati per licenziare i lavoratori così da consentire ai lavoratori interessati, alle organizzazioni sindacali e agli organi amministrativi di controllare la correttezza dell'operazione e la rispondenza agli accordi raggiunti. L'eventuale comunicazione incompleta però non da luogo al reintegro del lavoratore, ma solo ad un'indennità risarcitoria relativa al vizio di procedura. E' la Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro a spiegare la sentenza della Cassazione del 29 settembre scorso dovuta alla decisione della Corte d'appello di Catanzaro che aveva ritenuto sussistente una violazione dei criteri di scelta e disposto la reintegrazione del lavoratore con condanna al risarcimento del danno.