Calcio
 

Reggina poco brillante ma vincente: Denis piega la Vibonese dal dischetto

denisdi Paolo Ficara - Marcia ripresa, forse. La Reggina torna alla vittoria sul campo della Vibonese, dopo l'unico punto conquistato nei due turni interni consecutivi. Basta un rigore di Denis per avere ragione di un avversario coriaceo, messo quasi mai in difficoltà nel resto della gara. Quarta gara consecutiva in gol per El Tanque, in stato di grazia ed ancora freddissimo dal dischetto.

LE SCELTE – Toscano non cambia mai nulla a livello di disposizione in campo. Blondett mantenuto sull'out destro, visto il perdurare dell'assenza di Garufo. Reginaldo va a fare coppia con Denis in attacco, mentre il centrocampista offensivo è Rivas. Sounas ha avuto problemi in settimana. Lo squalificato Modica sceglie l'esperienza di Mengoni fra i pali, presentando anche gli ex Redolfi, Peteremann ed Emmausso nel suo 4-3-3.

DIFESE IN APPRENSIONE – La Reggina sfonda due volte a sinistra, prima con Rivas e poi con Rolando, senza però produrre una vera e propria occasione. Nel mezzo ce ne sono due per la Vibonese: prima Guarna è bravo su Bernardotto, poi Emmausso spreca malamente da ottima posizione dopo uno svarione degli amaranto. Rolando getta la spugna, dentro Liotti. Dopo una chiusura su Rivas, la difesa della Vibonese si fa trovare impreparata in seguito al tocco di Bianchi all'indietro: Petermann "para" nella propria area un destro di De Rose. Dal dischetto, Denis porta in vantaggio la Reggina col cucchiaio.

CONTENIMENTO – Che il girone di ritorno sia ormai diverso da quello di andata, è ormai evidente per la Reggina. Costretta a contenere per tutto il secondo tempo, senza più affacciarsi nell'area della Vibonese. Toscano rinfresca le forze, lasciando intatto l'assetto anche quando Modica passa al 4-2-4. I subentrati Sounas e De Francesco, nonostante l'alto tasso di qualità, non fanno crescere un centrocampo quest'oggi raramente padrone della situazione. Tuttavia, serve solo un buon livello di attenzione da parte di Guarna su un tiro-cross di Bernardotto, per potarsi a casa i tre punti. Si intuisce che la prestazione degli amaranto non è da consegnare agli annali, in una partita alla quale si chiedeva solo il risultato pieno. La Ternana è stata clamorosamente fermata sul pari dalla Sicula Leozio, mentre il Bari resta a -6 piegando il Francavilla. Fra 8 giorni arriverà proprio la Ternana al "Granillo", per il secondo match-point a disposizione degli uomini di Toscano. Probabilmente non c'è la brillantezza del periodo migliore, ma la fiducia è di nuovo ai massimi livelli.

VIBONESE-REGGINA 0-1 Marcatori: 34' rig. Denis.

Vibonese (4-3-3): Mengoni; Del Col, Redolfi (75' Altobello), Mahrous, Tito; Tumbarello, Petermann (70' Taurino), Pugliese (75' Rezzi); Bubas (57' Battista), Bernardotto, Emmausso (70' Berardi). A disposizione: Quaranta, Greco, Prezzabile, Ciotti, Napolitano, Raso, Sgambati. Allenatore: Facciolo.

Reggina (3-4-1-2): Guarna; Loiacono, Gasparetto, Rossi; Blondett, Bianchi (57' Sounas), De Rose, Rolando (29' Liotti); Rivas (72' De Francesco); Reginaldo (57' Corazza), Denis (72' Sarao). A disposizione: Geria, Rubin, Mastour, Nielsen, Paolucci, Bellomo. Allenatore: Toscano.

Arbitro: Matteo Gariglio di Pinerolo (Giuseppe Di Giacinto di Teramo e Giulio Basile di Chieti). Note - Spettatori 3550, di cui 1250 nel settore ospiti. Ammoniti: Redolfi (V), Petermann (V), Bianchi (R), Battista (V), Sounas (R).