Calcio
 

Reggina, è Toscano-Revolution: titolari nuovi in tutti i reparti, anche ad agosto

toscano600di Paolo Ficara - L'inizio dell'azione. Alla Reggina è mancata parecchio la capacità di impostare da dietro, nella passata stagione. Adesso si baderà ad abbinare bene le caratteristiche dei difensori, sapendo che c'è Gasparetto come riferimento centrale di un reparto a tre. L'ideale sarebbe prenderne uno dal passo agile ed uno con doti di impostazione, come titolari.

Potendo contare sulla prossima ufficializzazione di Cristini (ex Cuneo) e Bertoncini (dal Piacenza), oltre alla volontà di reperire almeno un centrale mancino (prende corpo un ritorno di Dario Bergamelli), appare evidente come Diego Conson ed Alex Redolfi siano da considerare sul mercato. Entrambi sono molto richiesti da squadre del girone B, per il capitano sembra ci sia una sorta di petizione popolare da parte dei tifosi della Sambenedettese. Anche Stefano Ciavattini potrebbe cercare spazio altrove, dopo le pochissime apparizioni del precedente campionato.

Tre esterni su quattro saranno nuovi, rimane il solo Kirwan a destra mentre si attende l'annuncio per il mancino Bresciani. Tra centrocampo ed attacco, al di là del già ufficializzato Sounas e del quasi preso Niccolò Bianchi, forse non sono ancora emerse le piste più concrete. Il settore nevralgico necessita di sfoltimento prima di inserire un play basso, di non semplice lettura le idee sul reparto avanzato. Se scriviamo che le scelte operate a gennaio non riscuotono l'approvazione del nuovo allenatore, probabilmente non ci allontaniamo dalla realtà. Di sicuro servono due stoccatori da alternare nel ruolo di punta centrale, se si ambisce ai piani alti della classifica.

Ovviamente la Reggina sa benissimo, nel momento in cui mette sotto contratto Mimmo Toscano, di dover operare massicciamente in uscita. Non solo in riferimento a calciatori che possono aver offerto un rendimento deludente, seppur con varie attenuanti, tra gennaio e maggio. La scelta tutt'altro che conservativa è stata effettuata, adesso deve essere applicata fino in fondo. Senza farsi condizionare dagli umori esterni.

La "Toscano Revolution" sarà completata ad agosto. Non ci deve essere vergogna nel far presente alla gente, anche tra le righe, che in questo momento alcune società e tanti procuratori sparano altissimo. Nella convinzione, maturata probabilmente a gennaio, che la Reggina sia la Zecca di Stato. Quando Bari e Monza avranno riempito tutte le caselle, gli appiedati punteranno sull'autostop. Intanto ci si avvicina all'inizio del ritiro, presso il Sant'Agata, con sensazioni miste: voglia di vincere, ma partenza a fari spenti.