Calcio
 

Reggina, il restyling del settore giovanile: tra volti nuovi e graditi ritorni

spatarodi Paolo Ficara - Mentre per la prima squadra è ancora cocente la delusione per l'eliminazione dai playoff, con scelte che adesso vanno ponderate senza frenesia, per il settore giovanile sembra essere già tempo di decisioni. La stagione ancora in corso è stata caratterizzata dal gran lavoro impostato da Emanuele Belardi, scontratosi poi con la disastrosa proprietà precedente. Dopo le dimissioni di massa, la responsabilità del settore giovanile è passata nelle mani di Carmelo Romeo. Ora potrebbe esserci un taglio netto, rispolverando però il meglio del recente passato della Reggina Calcio.

La trattativa più importante è stata quella con Filippo Galli, per anni a capo delle giovanili del Milan. In virtù di un probabile incarico in Federcalcio per l'ex stopper rossonero, forse anche grazie alle sue conoscenze è stato individuato il profilo del 43enne Alessio Spataro. Si tratta di un mental coach con una lunga esperienza nel Milan, in veste di supervisore tecnico delle scuole calcio. Di recente ha lavorato anche nell'Empoli. Sarà lui il quinto nuovo responsabile in quattro anni, dopo Sergio Campolo, Piero Armenise ed i già citati Belardi e Romeo.

Si prospettano due ritorni molto graditi. Francesco Ferraro dovrebbe guidare gli Allievi, mentre Domenico Zito non vede l'ora di ripartire dai Giovanissimi (ossia l'Under 15) nonostante le proposte arrivategli dopo il triennio alla Cittanovese. Si tratta di due colonne portanti di un vivaio, quello della Reggina Calcio, che ha sfornato calciatori presenti in tutte le categorie professionistiche. Entrambi si apprestano a tornare con sorriso ed umiltà, sebbene rappresentino un autentico lusso.

Non ancora rimosso il punto interrogativo per la Berretti, per la quale un paio di contatti non hanno prodotto la fumata bianca. Tra cui quello con Stefano De Angelis, tecnico del Cosenza Primavera. Tutte le scelte sopra elencate sembrano essere farina del sacco di Ennio Russo, consulente tecnico del presidente Luca Gallo.