Calcio
 

Ulivieri a Radio Reggio Più: "Drago dice che regaliamo patentini? Allora anche a lui"

ulivierirenzoCaustico come sempre. Renzo Ulivieri è intervenuto ai microfoni di Radio Reggio Più, in doppia veste. Da ex allenatore della Reggina, ha ricordato l'annata in panchina e l'annessa vittoria per 3-0 sul Catania. Da presidente dell'AssoAllenatori, non è mancata una stoccata a Massimo Drago per un'uscita infelice di qualche settimana fa.

"Missiroli ha tanta applicazione e linearità di gioco. Ha fatto meno gol di quel che poteva. Vigiani sta facendo il corso con me a Coverciano, è un ragazzo che fece benissimo. Gestii il gruppo con le regole mie, non come si poteva pretendere altri. In qualche momento, andai in conflitto con la dirigenza. Riuscimmo ad invertire la media. Amoruso sbagliò, voleva andare al Parma. Tutta la settimana prima di giocare ad Empoli, provai a convincerlo. Poi sabato si presentò con la valigia, ma la decisione spettava a me. Se per tutta la settimana mi ha detto in un modo, io faccio giocare altri. Altrimenti, saltano le regole. Ci fu un chiarimento grazie alla moglie di Nicola, abitavamo accanto. La sera, durante un confronto, mi diede ragione. Sono ricordi belli, a Reggio sono stato bene al di là delle difficoltà".

A Ulivieri è stato chiesto se è vero che uno dei difensori, quell'anno, lo "ricattò" scattandogli una foto mentre stringeva la mano all'allora ministro Ignazio La Russa (i due hanno basi politiche diametralmente opposte): "È vero – risponde il tecnico toscano, tra le risate – Avevo anche invitato Fini a cena, a casa mia. Parlo con tutti. A Milano c'eravamo divertiti".

Massimo Drago, tecnico della Reggina, ha dichiarato che a Coverciano regalano patentini: "Allora l'abbiamo regalato anche a lui, ha fatto il corso con me – risponde subito Renzo Ulivieri – All'esame era andato bene. Lo ritengo un allenatore bravo, che ha detto una stupidaggine. Un parere su Ciccio Modesto? Molto bravo".