Calcio
 

La Urbs Reggina è l'orchestra del Titanic: la Lega stoppa i contributi

brancapraticotaibidi Paolo Ficara - Tre anni abbondanti di vita (e di storia), difficilmente si arriverà a compierne quattro. È l'innegabile realtà, dopo una settimana nera per la Urbs Reggina. Prima la mazzata dello stadio, con tanto di interrogativo sulla data in cui verrà ripristinata l'agibilità. Ma la mancata presentazione della fidejussione, rischia di essere la pietra tombale per la giovane società di via Petrara.

Oltre agli inevitabili otto punti di penalizzazione, la multa di 350.000 euro andrà ad incidere pesantemente sui conti. Infatti la Lega sarà tenuta a non versare alcun tipo di contributo, sia esso relativo al minutaggio o di altro tipo, a prescindere dal prossimo pronunciamento degli organi di giustizia sportiva. È bastata la trasmissione delle carte alla Procura Federale, per impedire al presidente Gravina qualsiasi forma di aiuto.

La scadenza federale di metà ottobre, entro la quale bisognerà versare gli emolumenti di luglio ed agosto a tutti i tesserati, è quanto mai vicina. Sembra l'orchestra del Titanic. C'è solo da capire fino a che giorno si continuerà a suonare.