Calcio
 

Il gruppo estero rinuncia alla trattativa per l’acquisto della Reggina: “Nessuna contezza della situazione patrimoniale della società”

pratico6001"Il 19.04.2018 gli avv.ti Cristian Sfara e Luca De Salvo hanno partecipato ad un incontro con il Presidente, dott. Demetrio Praticò, ed il dott. Giuseppe Praticò, per discutere in merito alla disponibilità di questi ultimi, espressamente, dichiarata, di cedere le loro quote della Urbs Reggina 1914 S.r.l.

Spiegando quanto è avvenuto durante l'incontro, sembra opportuno comunicare e motivare la nostra rinuncia a proseguire qualsivoglia trattativa.
Preliminarmente, corre l'obbligo di precisare come i sottoscritti non hanno mai rifiutato di fornire ai dirigenti il nome dell'investitore; anzi, proprio in considerazione del nostro operato di professionisti ed a garanzia della futura trattativa, si è semplicemente chiesto, a tutela di tutte le parti, in primis del nostro assistito, di procedere alla sottoscrizione di un accordo di riservatezza.
A seguito della suddetta sottoscrizione, noi legali avremmo palesato l'identità del possibile acquirente e fornito tutta la documentazione utile al fine di verificare la solvibilità e la solidità dell'investitore, a totale garanzia del cedente.
Sempre in sede di incontro, si è chiesto, inoltre, di poter visionare i bilanci della società e la documentazione relativa ai crediti e debiti sportivi (e non), anche qui con esiti negativi.

Nonostante queste pessime premesse, i sottoscritti non hanno rinunciato alla possibilità di instaurare una trattativa. Per presentare (in breve tempo), un'offerta, in data 20.04.2018 si è proceduto ad inviare alla Urbs Reggina 1914 S.r.l.m a mezzo PEC, come richiesto dal dott. Giuseppe Praticò, la richiesta dei documenti di cui sopra, dichiarando sin da subito che, l'ennesimo rifiuto, avrebbe comportato il venire meno di qualsiasi interesse da parte del nostro assistito nel rilevare la società.
Nel giro di poche ore, ci è stato comunicato, a mezzo PEC, quanto già ribadito in sede di incontro, ovvero un rifiuto a tutte le nostre richieste.
Appare evidente, quindi, il motivo per il quale nessuna offerta può essere presentata, non avendo alcuna contezza della situazione patrimoniale della società sportiva in oggetto.
In ultimo, ci preme ringraziare il Sindaco della Città Metropolitana, avv. Giuseppe Falcomatà, per la disponibilità e la serietà con cui ha gestito tutti gli incontri avvenuti". E' la nota degli avvocati Cristian Sfara e Luca De Salvo.