Reggina, sei mesi di inibizione per Basile: "Offese, arroganza e spinte"

basilesalvatoreConseguenze da accettare. Il parapiglia scatenatosi tra le panchine di Reggina e Casertana, allo scoccare del 45', dev'essere proseguito negli spogliatoi. Lo si evince dai provvedimenti del giudice sportivo, che ha squalificato praticamente l'intero staff tecnico della Casertana, ma anche Piero Praticò (addetto agli arbitri), Carmelo Roselli (allenatore dei portieri), Valerio Zuddas (preparatore atletico) nonchè Salvatore Basile, tutti della Reggina.

Pesante la punizione per il coordinatore dell'area tecnica, inibito fino al prossimo 30 settembre con le seguenti motivazioni: "Perché al termine del primo tempo di gara, avvicinava l'arbitro e gli rivolgeva gravi e reiterate frasi offensive; rientrato negli spogliatoi si dirigeva con veemenza e fare minaccioso verso lo spogliatoio della terna arbitrale nel quale pretendeva di entrare con arroganza impeditovi dall'opposizione fisica di un'assistente arbitrale; nonostante ciò non desisteva e spingeva con veemenza il predetto assistente arbitrale facendolo indietreggiare di circa un metro; solo il pronto intervento di altri dirigenti metteva fine a tale aggressivo comportamento".

Creato Venerdì, 23 Marzo 2018 17:58