Calcio
 

Reggina: campo non omologato al Sant'Agata, la Berretti emigra a Gallico?

armenise600di Paolo Ficara - Le due facce della medaglia. La Reggina si sta dimostrando virtuosa nel rapporto economico con i calciatori professionisti, avendo già saldato il mese di agosto. Il presidente Praticò ha provveduto in netto anticipo, rispetto al termine ultimo del 15 ottobre. Da un lato, dunque, c'è il giusto riconoscimento al lavoro portato avanti dalla prima squadra.

L'altro lato è rappresentato dal settore giovanile. Il campo n.3 del Sant'Agata non è omologato, ed il prato sintetico presenta i notevoli segni dell'usura a 12 anni dall'installazione. I campi 4 e 5 non sono regolamentari, quelli in erba naturale al momento sono preservati per gli allenamenti della prima squadra.

Ne consegue che la Berretti di Pietro Armenise dovrà ospitare i cugini del Cosenza, salvo soluzioni dell'ultim'ora, al "Lo Presti" di Gallico per il secondo turno del rispettivo campionato, in programma sabato. Stessa sorte dovrebbe toccare alle altre formazioni giovanili.