Calcio
 

Reggina: rissa nel sottopassaggio, inibiti i dirigenti Basile e Greco

grecovincenzoIl derby si è consumato anche nel tunnel che conduce verso gli spogliatoi del "Granillo". I provvedimenti del giudice sportivo hanno colpito tre tesserati della Reggina, in seguito al match di sabato scorso con il Catanzaro. Si tratta di Salvatore Basile, coordinatore dell'area tecnica; Vincenzo Greco, segretario generale; Valerio Zuddas, preparatore atletico. Ecco i provvedimenti ufficiali:

Multa di 3.000 euro alla Reggina "perché persona non identificata, ma riconducibile alla società, non inserita in distinta, al rientro negli spogliatoi alla fine del primo tempo, profferiva espressioni minacciose nei confronti di un giocatore
della squadra avversaria, innescando una breve rissa; perché persona riconducibile alla società e inserita in distinta ma priva di tesseramento e di autorizzazione all'accesso in campo al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società (espulso); perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere alcuni petardi nel proprio settore,
senza conseguenze".

Inibizione fino al 3 ottobre a Vincenzo Greco, "perché, al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società; perché si rivolgeva a un Delegato di Lega Pro strattonandolo e minacciandolo più volte".

Inibizione fino al 19 settembre a Salvatore Basile, "perché, al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società (espulso)".

Rispetto a quello per Basile, si registra nalogo provvedimento nei confronti del preparatore atletico Zuddas. Squalificato per tre gare il massaggiatore Giuseppe Fabio Assumma.