Calcio
 

Reggina, presentati tre nuovi acquisti. Per Di Livio stop fino al 23 ottobre

Reggina17luglio2017di Paolo Ficara- Pomeriggio di presentazioni al Sant'Agata, prima dell'allenamento. I difensori Giuliano Laezza, Simone Auriletto e Nicolas Di Filippo hanno risposto alle domande dei giornalisti, dopo una mattinata di scarico in cui i calciatori si sono dedicati a piscina e calcio-tennis. E' arrivata l'ufficialitá della squalifica per Lorenzo Di Livio, che il Tribunale Antidoping ha appiedato fino al 23 ottobre.

Laezza: "Nasco come terzino destro, ma quando mi sono spostato al centro mi sono trovato bene. Il mister proverà le soluzioni migliori, sono a disposizione. Ho scelto la Reggina perché è composta da persone che capiscono di pallone. A Melfi abbiamo avuto difficoltà iniziali, poi ci siamo sistemati. L'impatto con la città è stato importante, abbiamo subito avvertito il calore dei tifosi".

 

Auriletto: "Mi aspetto di crescere tanto, sia come calciatore che come persona. È la mia prima esperienza nel calcio dei grandi. Reggio è una bellissima città sul mare, a Torino ero abituato stare tra i palazzi. Il mister propone allenamenti innovativi. Gjuci mi ha scritto appena ha saputo della notizia. Nasco come difensore centrale, ma nell'ultima stagione ho disputato più partite da terzino".

Di Filippo: "Mi sto trovando molto bene col metodo del mister, che chiede di gestire la palla. Questi allenamenti ci gioveranno durante il campionato, specie quando affronteremo squadre come Lecce e Trapani che vanno aggredite alte. Quando sono venuto da avversario, ho sempre sognato di poter giocare un giorno al 'Granillo'. L'obiettivo individuale è crescere, come squadra partiamo per raggiungere 45 punti. Caturano è il calciatore più forte con cui abbia mai giocato, a Melfi ci ha dato una grossa mano e so che sarà dura affrontarlo da avversario".