Calcio
 

Reggina, Praticò: "Aumento di capitale sottoscritto solo dalla mia famiglia"

pratico500Natale amaranto. Alla vigilia dell'ultima gara interna dell'anno solare (poi si tornerà in campo il 29 dicembre a Messina), Mimmo Praticò ha salutato i giornalisti al Sant'Agata. Il presidente della Reggina della Reggina, prima di formulare gli auguri per le festività, ha fornito risposte ferme in merito alle varie polemiche createsi nel periodo negativo di risultati, che ha portato la squadra all'ultimo posto in Lega Pro.

"Avete avuto la gentilezza di presenziare. Altri li lasciamo stare e li lasciamo dire – esordisce Praticò - Quando uso il termine soloni, qualcuno si deve guardare allo specchio. A fine campionato, dovrete sentirvi responsabili. Date spazio a persone che non sono nessuno, che fa tragedie. Nessuno sta facendo qualcosa per cambiare la mentalità. Vi parlo da cittadino, non da presidente della Reggina. A chi mi riferisco? Ma come, non leggete i social network?"

Il massimo dirigente ribadisce la fiducia nei confronti di direttore generale e allenatore: "La Reggina ha bisogno di serenità. Qualcuno, anziché pensare di dare una mano, ha pensato di fare sciacallaggio. Ai tifosi dirò sempre grazie. Crediamo fermamente nelle capacità umane e professionali del mister Zeman, nonché del direttore Martino in virtù della sua conclamata esperienza. Non vedo perché non si possa ricominciare la rincorsa ai nostri obiettivi. Per quanto riguarda l'ingresso di nuovi soci, leggo di persone che sarebbero pronte ad investire nella Reggina. Di concreto il nulla, il nulla, il nulla".

Le principali affermazioni di Praticò riguardano però la situazione societaria: "Nel Cda del 1° dicembre, abbiamo stabilito un modo di approcciarsi. Gli eventuali interessati devono possedere determinati requisiti, senza dichiararsi ai media prima ancora di sapere le volontà della società. Se la città mi porta qualcosa in cui mi si dice che devo dare la squadra al primo zingaro che arriva, ditemelo. Ad oggi, la Reggina sta onorando gli impegni assunti. I soloni vivono in una città dove non si trova un main sponsor a 10.000 euro, o vivono sulla luna? Siamo l'ultima provincia d'Italia da 60 anni. Non è il momento di parlare del passato. Nel Cda del 13 dicembre, è stato deliberato un aumento del capitale per finire la stagione. È stato sottoscritto solo dalla famiglia Praticò. Non sono interessato ad aumentare la mia partecipazione, se non costretto. Entro il 15 gennaio dovrò capire da chi e in che misura sarò supportato. La sfida è difficilissima. Chi gode nel distruggere la gente che ha il coraggio di fare, chi non ha voglia di lottare, se ha un minimo di dignità si faccia da parte. Io ci sono, la Reggina continuerà il suo percorso a testa alta".

p.f.