Calcio
 

Catanzaro-Reggina, derby tra pericolanti: rischiano entrambe le Zeta

zemanallenamentodi Paolo Ficara - Tempo di nomination. Domenica il 'Ceravolo' sarà una sorta di casa del Grande Fratello, per gli allenatori di Catanzaro e Reggina. Accomunati non solo dall'iniziale del cognome, per un weekend. C'è il serio rischio che uno tra Nunzio Zavettieri e Karel Zeman possa essere sollevato dall'incarico, al termine del derby di Calabria in programma per il 13° turno della Lega Pro C.

OCCHI SUGLI SPALTI – Il risultato finale influenzerà parecchio le rispettive scelte. In caso di sconfitta, con possibilità di finire all'ultimo posto qualora il Melfi facesse risultato, Zeman difficilmente si vedrà confermare la fiducia dal dg Martino. In pole position per la sostituzione c'è Giuseppe Giannini. Il cammino di Zavettieri sulla panchina giallorossa è stato fin qui condizionato dall'oggettiva superiorità degli avversari (Catania, Juve Stabia, Foggia). Ma se non batte nemmeno gli amaranto, sarebbe pronto un altro esonero precoce da parte del presidente Cosentino. Occhio agli spalti, non solo per le tante presenze annunciate da Reggio: in tribuna potrebbe sedere Giacomo Tedesco, in contatto proprio col Catanzaro.

CONSIGLI NON RICHIESTI – Riteniamo che Karel Zeman, qualora abbia bisogno di nozioni tattiche, possa scorrere la rubrica del proprio cellulare. I consigli non richiesti da parte di ex allenatori (in tutti i sensi), che a furia di cambiare modulo hanno fatto retrocedere la Reggina, sono fuori luogo. Una buona volta, chi ritiene che la Reggina debba cambiare disposizione, abbia la pazienza di indicare i nomi degli eventuali tre centrali, oppure un esterno destro di centrocampo per un 4-4-2 che lascerebbe fuori una delle mezzali. Certi discorsi, fin quando vengono portati avanti dai tifosi al bar, ci possono stare. Se li fa chi è provvisto di patentino, allora capiamo perché non alleni.

L'UOMO DEL MOMENTO – Non si può passare dal "non è pronto" a brillare come migliore in campo, nel giro di due settimane. Su Andrea Tripicchio, il mister ha commesso un errore di valutazione: oltre a schierare Oggiano titolare per tredici partite, come primo cambio gli è stato persino preferito Carpentieri. I colpi mostrati dal 20enne di proprietà del Crotone, non sono da Lega Pro. Eppure, non aveva trovato spazio nemmeno per un minuto. Ora va incitato a mantenere lo stesso livello, pur non avendo la stessa condizione di forma dei compagni a causa del precedente inutilizzo. Gli allenamenti a porte chiuse non consentono di intuire le scelte per il derby del 'Ceravolo', ma sulla presenza del tridente con Tripicchio, Coralli e Porcino ci sono pochi dubbi.

Leggi anche:

Reggina, Orlandi a La C: "Necessario cambiare disposizione in campo" http://ildispaccio.it/calcio/84-quadrante-amaranto/127776-reggina-orlandi-a-la-c-necessario-cambiare-disposizione-in-campo

Reggina, fiducia a tempo per Zeman? Sondati Giannini e Di Costanzo http://ildispaccio.it/calcio/84-quadrante-amaranto/127622-reggina-fiducia-a-tempo-per-zeman-sondati-giannini-e-di-costanzo

Leone al Dispaccio: "Martino si è comportato male, non lo guarderò in faccia" http://ildispaccio.it/calcio/84-quadrante-amaranto/128032-leone-al-dispaccio-martino-si-e-comportato-male-non-lo-guardero-in-faccia