Calcio
 

Reggina, no all'autolesionismo: una salvezza da conquistare senza alibi

martinoexcelsiordi Paolo Ficara - Fantasmi del passato. L'ambiente calcistico reggino ha già affrontato diversi bagni di umiltà, negli ultimi anni. Quando, due stagioni fa, si conobbe l'onta della sconfitta contro le modeste Ischia e Savoia, il fondo sembrava essere stato grattato, più che toccato. Adesso i tonfi al cospetto di Vibonese e Siracusa, giunti dopo l'umiliante punteggio tennistico rifilato dal Matera (non c'è motivo di farlo passare in cavalleria), rappresentano un fallito esame di maturità in un contesto considerato quasi idilliaco fino ad inizio ottobre.

NIENTE ALIBI – Lo abbiamo scritto la settimana scorsa e lo ribadiamo: così come la gara col Messina aveva messo le ali ai piedi di un gruppo nuovo e giovane, il 2-6 col Matera ha inferto un duro colpo all'autostima. I problemi vanno letti ed affrontati per come si presentano, non per come ci piacerebbe che fossero. Contro la squadra di Auteri si è parlato di un forte divario tecnico (e quindi con la Juve Stabia?), a Vibo si è gettata la colpa addosso all'arbitraggio; stavolta per lo 0-2 (che ha rischiato di essere arrotondato) contro il Siracusa, la nota positiva è che non si possono trovare alibi. Se il problema di fondo è uno scadimento di forma, dall'esterno possiamo solo sperare che duri il meno possibile. Se esistono guai peggiori rispetto all'aspetto atletico, dobbiamo preoccuparci: Vibonese e Siracusa lottano per evitare di arrivare ultime, non si è mai tirato in porta.

AIUTATI CHE DIO TI AIUTA – L'ottimo avvio di stagione della Reggina, era stato caratterizzato da una felicissima intuizione di Karel Zeman: l'avanzamento di Porcino. Togliere dalla posizione di ala un calciatore capace di andare in porta e di mandarci i compagni, già al fischio d'inizio non è parsa una mossa azzeccata. A ciò va aggiunto che le mezzepunte Catania e Longoni stazionavano tra le linee e si gettavano negli spazi, dunque non era la partita ideale per rinunciare ad un Possenti più portato alla marcatura. La voglia di cancellare le precedenti sconfitte ha forse tradito Zeman: domenica prossima, sul campo del fanalino di coda Melfi, non potrà sbagliare nessuna scelta.

PRATICÒ-MARTINO, QUERELLE SULLA PROGRAMMAZIONE? – Parlando di stipendi pagati con due giorni d'anticipo, il presidente ha sgomberato il campo dai cattivi pensieri sorti dopo le dichiarazioni del direttore generale. Quindi da cosa è nata la polemica a distanza fra i due? Martino avrebbe chiesto, nelle scorse settimane, di gettare già le basi in vista della prossima stagione, con dei prolungamenti contrattuali ai cinque o sei calciatori mostratisi più utili alla causa. Praticò, pur ascoltando e ritenendo valide le argomentazioni del proprio dirigente, avrebbe deciso di rimandare la questione a giugno.

NO ALL'AUTOLESIONISMO – Chi ad inizio campionato, immediatamente dopo il successo sul Messina, ha chiesto alla stampa la massima unione d'intenti, crediamo sia stato accontentato. E continuerà ad esserlo, purché da pompiere non si trasformi in piromane. Se stiamo evitando di esprimerci con la vena critica che ci contraddistingue, non significa che non sappiamo quanto valgano, cosa possano dare e soprattutto cosa possano prendere gli attuali timonieri del vapore. Un appello, dunque, ai reggini della Reggina: no all'autolesionismo, no allo scaricabarile. C'è l'obbligo di rimanere in Lega Pro, nell'organigramma non manca l'esperienza per comprendere i propri limiti e gestire i momenti negativi: se c'è unità d'intenti...

Leggi anche:

Reggina altruista, il Siracusa vince facile al 'Granillo': 0-2 http://ildispaccio.it/calcio/84-quadrante-amaranto/126028-reggina-altruista-il-siracusa-vince-facile-al-granillo-0-2

Reggina: come una partita ti può cambiare la stagione http://ildispaccio.it/calcio/84-quadrante-amaranto/125468-reggina-come-una-partita-ti-puo-cambiare-la-stagione

Reggina, Praticò: "Stipendi pagati con due giorni d'anticipo" http://ildispaccio.it/calcio/84-quadrante-amaranto/125535-reggina-pratico-stipendi-pagati-con-due-giorni-d-anticipo

Reggina: ultras al Sant'Agata, faccia a faccia con la squadra http://ildispaccio.it/calcio/84-quadrante-amaranto/125591-reggina-ultras-al-sant-agata-faccia-a-faccia-con-la-squadra