Calcio
 
 
 
 

Reggina, Praticò: "Stipendi pagati con due giorni d'anticipo"

pratico500Fosse stato un giornalista a fare certe affermazioni, apriti cielo. Invece il fulmine a ciel (più o meno) sereno è arrivato dal proprio direttore generale, per la Reggina. "Momento delicato, frutto anche delle difficoltà societarie": queste le parole di Gabriele Martino a caldo dopo Vibonese-Reggina, alle quali per certi versi ha risposto il presidente Mimmo Praticò, ospite dell'emittente LaC.

All'interno della trasmissione "A tutto campo", condotta dal collega Maurizio Insardà ed andata in onda lunedì scorso, il massimo dirigente amaranto ha fugato i dubbi sulla situazione economica: "Martino ha creato questo giocattolo, che ha avuto un attimo di stasi ma sta funzionando bene. Forse si aspettava dei risultati migliori nelle ultime due o tre partite. Per quest'anno è importante che la squadra si salvi, noi dirigenti ce la stiamo mettendo tutta per onorare gli impegni. Sarebbe brutto ricevere penalizzazioni per non aver pagato uno stipendio: non è il nostro caso, dato che questo mese gli emolumenti sono stati versati con due giorni d'anticipo. I ragazzi dovranno scendere in campo con l'animus pugnandi che può consentire di salvarci".

La squadra ha ripreso gli allenamenti martedì pomeriggio: Botta proverà il recupero anche in extremis per la gara interna di domenica col Siracusa, assente Possenti. Società multata (1500 euro) per degli schizzi d'acqua arrivati dal settore ospiti al guardialinee. Squalificato per un turno Antonio Fischetti, preparatore dei portieri. Breve chiacchierata tra Mimmo Praticò, salito per la prima volta verso i campi di allenamento, e Karel Zeman.

p.f.

Notizie Flash

quadrante amaranto 185x80px