Calcio
 

Calcio: Amantea-Soriano 2-2

AMANTEA: Carbone, Gentile, Caliò, Muraca, Pirillo, De Luca, Gagliardi, Miraglia, Tucci, Ferrara (1' st Tripodi), Raimondo (34' st Africano). A disp.: Sesti, Mandarino, Pellegrino, Cario, Rubino. All.: Caruso.
SORIANO: Piccolo, Zavaglia, Romeo, Valente, Pepe (25' st Barba), Clasadonte, Chiarello, Nicolovic, Angotti, Catalano (17' st Pizzonia), Macrì (16' st Trotta). A disp.: Marchese, Spurio, Maiuli, Viscomi. All.: Gregorace.
MARCATORI: 40' pt e 5' st Macrì (S); 8' st Tucci (A), 21' st Caliò (A).
ARBITRO: Romanelli (di Lanciano). Assistenti Varano e Mungari (di Crotone).
NOTE: Osservato un minuto di raccoglimento prima dell'inizio del match in memoria di Davide Astori. 350 spettatori circa con nutrita presenza ospite. Angoli 11-5. Recupero 2' pt e 7' st. Ammoniti Muraca, De Luca, Gagliardi, Miraglia, Ferrara, Raimondo e Africano (A), Zavaglia, Pepe, Nicolovic e Angotti (S). Espulsi Gentile e Tucci (A).


Pareggio in rimonta per l'Amantea che, in casa, sotto di 2 gol contro il Soriano riesce a raddrizzare l'andamento del match fissando il risultato finale sul 2 pari. Una gara senza tante emozioni ma che la squadra ospite è riuscita ad incanalare in proprio favore. I primi 45 minuti di gioco si chiudono con il Soriano avanti per 1 a 0 con Macrì e nella ripresa, dopo appena 5', la squadra vibonese raddoppia sempre con il numero undici rossoblu. Appena subito il secondo gol i padroni di casa reagiscono e prima con Tucci poi con Caliò raggiungono il pari andando più volte vicino al gol del 3 a 2. Un punto che non soddisfa appieno entrambe le squadre ma che per l'Amantea serve quantomeno a smuovere la classifica. "Per noi era una partita decisiva. – afferma il D.G. Giovanni Berardone – Abbiamo cercato di raddrizzare il risultato che ci vedeva sopperire 2-0 contro un avversario sicuramente alla nostra portata. Dopo il secondo gol c'è stata subito una buonissima reazione della squadra che ha riportato il risultato in pareggio e nei minuti finali per ben 2 volte potevamo portare a casa l'intera posta in palio. Uniche note su cui dovremmo riflettere in modo importante sono i continui cartellini gialli per proteste inutili e le 2 espulsioni regalate, come si dice in gergo, per reazioni che non condividiamo assolutamente. Ripartiamo dalla prova di cuore che abbiamo fatto nel secondo tempo per cercare di racimolare da qui alla fine più punti possibili. Poi a fine stagione faremo le opportune analisi e valutazioni su tutto l'operato stagionale". Domenica prossima l'Amantea sarà impegnata in trasferta contro il Reggiomediterranea.