Calcio
 

“Crotone grande club, lotteremo fino alla fine per restare in Serie A”

zenga waltercrotone"Per me il Crotone è un grande club, ha giocatori validissimi e una società che adora il proprio club. Le esperienze precedenti mi hanno insegnato a non guardare più in là di oggi, l'obiettivo è restare in Serie A ma dovremo lottare fino alla fine, sappiamo che sarà difficile". E' il pensiero di Walter Zenga, neo allenatore della squadra calabrese che domenica ha battuto 1-0 il Chievo allo Scida facendo un passo avanti importante in classifica. "A Crotone mi trovo bene, mi ricorda molto l'esperienza di Catania con pochi punti di riferimento ma importanti. La città vive con passione le vicende della società e ti permette di vivere serenamente, c'è grande voglia di lottare, lavorare e vincere", prosegue il mister ai microfoni di 'Radio anch'io Sport' su rai Radio1. "Ho trovato una base di lavoro importante con abitudini ben radicate -spiega l'ex portiere dell'Inter e della Nazionale-. E' più importante partire da un buon punto di partenza; un allenatore non deve imporre ma proporre coinvolgendo i giocatori nel progetto. Poi eventualmente hai sempre il tempo di fare un passo indietro e tornare a meccanismi che i giocatori conoscono già perfettamente".

"Il ritorno in Serie A è stato molto intenso, ho trovato un campionato difficile con allenatori preparati e squadre molto toste -spiega Zenga-. Il campionato è molto complicato perché la tattica, l'attenzione ai dettagli e la qualità di molti giocatori è di categoria superiore e devi esser pronto a leggere la partita e cambiare in corso". "Mi sembra di esser tornato a Catania, hai punti di riferimento ben precisi e sai a chi rivolgerti in ogni momento". Poi sul video assistant referee Zenga conclude. "Ero curioso di vedere la gestione del Var, quando sei in campo ti senti spaesato perché non sai cosa sta accadendo e non hai una spiegazione immediata come accade a casa davanti alla tv"

"Il futuro presidente della Figc? Credo sia un tema su cui ragionare tutti assieme, bisogna ripartire e per farlo lo si deve fare con attenzione senza commettere gli errori del passato, serve un presidente che sia stato un calciatore e che capisce determinate cose". E' l'opinione espressa dall'allenatore del Crotone, Walter Zenga, ai microfoni di 'Radio anch'io Sport' su Rai Radio1, sulla futura guida della Federcalcio.