Calabria, operazione “Strade Sicure”: i paracadutisti della Folgore danno il cambio agli alpini della Taurinense

Dopo oltre tre mesi di impiego in Calabria, per l'operazione "Strade Sicure", gli alpini del reparto di sanità del primo reggimento di Manovra della Brigata Taurinense di Torino, al comando del Ten. Col. Ricardo LA MALFA, rientreranno nella loro sede stanziale di Torino. A dare il cambio agli alpini, saranno i paracadutisti del sesto reggimento di Manovra della Brigata Paracadutisti "Folgore" di PISA, al comando del Ten. Col. Davide OPPO.

Gli alpini della Taurinense, nei tre mesi di permanenza in Calabria, hanno assicurato la vigilanza dei cantieri sull'autostrada Salerno – Reggio Calabria, la vigilanza al CARA e CIE di Crotone e agli obiettivi sensibili del reggino assegnati dalla prefettura di Reggio Calabria.Il significativo coinvolgimento dell'Esercito, disposto con apposito decreto del ministero degli Interni, di concerto con il Ministero della Difesa, ha confermato ancora una volta la grande versatilità dell'Esercito, oggi più che mai risorsa a disposizione del Paese.

Sul territorio nazionale, a oggi, sono circa 4.000 i militari dell'Esercito che, congiuntamente alle Forze dell'Ordine, sono impegnati nell'ambito dell'operazione "Strade Sicure", pari al 94% dell'intera forza impiegata

Notizie Flash

quadrante amaranto 185x80px