Scuola, Salvini: “In Francia si va in classe, in Italia il Governo caccia 40 mila alunni solo in Calabria”

"Mentre i vicini francesi chiuderanno l'anno scolastico in questi giorni, con l'obbligo di frequenza a eccezione dei licei e un protocollo sanitario alleggerito, in Italia regna il caos. Da settembre circa un milione di studenti italiani non troverà spazio nelle aule per i limiti imposti dal governo che in Calabria lascerà fuori dalle classi più di 40mila alunni. La Lega ha proposto di utilizzare gli spazi a disposizione nelle scuole paritarie ma Conte e Azzolina perdono tempo perché c'è un pregiudizio ideologico. L'unica notizia positiva è che l'Italia può contare su un Presidente della Repubblica come Sergio Mattarella". Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini.
Il numero fa riferimento agli studenti iscritti negli istituti statali per l'anno 2019/2020 secondo i dati ufficiali del Ministero.