Forza Italia, nuove nomine territoriali in Azzurro Donna Calabria

Continua l'organizzazione di Azzurro Donna coordinato dall'On.le Catia Polidori, a livello nazionale, e, in Calabria, da Maria Josè Caligiuri, che in queste ore aggiunge alle già responsabili attive nei comuni altre presenze femminili. Ad arricchire la rete sono Teresa Ferrazzo di Mesoraca, Giovanna Arrighi di Strongoli e Ludovica Iemme di Curinga. Le nuove presenze femminili, rappresenteranno il movimento Azzurro Donna, in qualità di coordinatrici dei rispettivi comuni.

L'obiettivo – si legge nel comunicato stampa di Caligiuri - è quello che Azzurro Donna si radichi in tutti i comuni calabresi, per far sì che si crei una rete femminile, che possa dare un valido contributo a tutte quelle politiche che sono ancora sommerse e che invece meritano la dovuta attenzione, mettendo al centro dell'azione la donna, quale fulcro – si legge ancora - della casa, della famiglia, dell'impresa, e perché no, la donna al centro delle politiche decisionali. La Calabria purtroppo annovera un grosso handicap, la mancata approvazione della doppia preferenza di genere, che la passata amministrazione regionale ha palleggiato, ma senza alcun esito positivo.

Oggi, la Regione Calabria è amministrata per la prima volta da una donna e, sono certa che la sensibilità e l'impegno smisurato della Governatrice Jole Santelli, faranno sì, che anche la Calabria si adegui al dettato nazionale, approvando la legge. Posso affermare con orgoglio che Azzurro Donna in Calabria è una valida realtà e, con questo spirito continuerò a lavorare per allargare la rete, con valide e laboriose professionalità femminili.