Gli ordini professionali degli architetti, ingegneri e geologi incontrano l'assessore Catalfamo

Si è svolto giovedì scorso in via telematica, un incontro con l'Assessore Regionale Ingegnere Domenica Catalfamo e tutti i Presidenti degli Ordini Provinciali Calabresi degli Architetti ed Ingegneri nonché il Presidente dell'Ordine Regionale dei Geologi.

Erano altresì presenti all'incontro i Dirigenti Regionali Iiritano, Tarsia e Costarella, nonché i responsabili di Agenda Digitale.

All'assessore Regionale si è rappresentata la preoccupazione della celere attuazione delle previsioni (Linee Guida) di cui all'art. 94 bis del DPR 380/01 c.d. "Sbloccacantieri", che potrebbero consentire una nuova articolazione dell'autorizzazione sismica, oltre che dell'incentivo legato al SISMABONUS previsto nel c.d. "Decreto Rilancio" del 19 maggio u.s., al fine di consentire una rapida accelerazione delle autorizzazioni ed evitare ritardi procedurali che renderebbero vano ogni sforzo di ripresa delle attività post-coronavirus soprattutto in vista della grande opportunità prevista per le detrazioni al 110% per interventi di adeguamento sismico ed efficientamento energetico.

Si è sottolineato anche di garantire l'omogeneità delle procedure dei Settori Tecnici Decentrati, anche in vista dell'imminente attuazione dello Sportello Unico dell'Edilizia previsto per fine luglio prossimo.

Si è manifestata la volontà di estrema collaborazione degli Ordini Professionali con gli Uffici Regionali preposti e l'Assessorato stesso, per far sì che questa grande occasione non risulti vana per i professionisti dell'area tecnica calabrese per mera burocrazia e conseguente dilatazione dei tempi per l'ottenimento di nulla osta e autorizzazioni.

L'assessore Catalfamo, che oltretutto è stata fino ad adesso Ingegnere Dirigente della Pubblica Amministrazione, si è resa subito disponibile a risolvere eventuali problemi e sburocratizzare al massimo le procedure con il pieno recepimento delle Linee Guida, al fine di essere immediatamente pronti nell'arco temporale previsto, stabilito dal 1 Luglio 2020 con termine 31 dicembre 2021, dei lavori oggetto di "bonus" descritti nel Decreto n.34 del 19 maggio 2020 all'art.119.