Santelli: “Sanità calabrese allo stremo. Da Governo ci aspettiamo più dispositivi di protezione e ventilatori polmonari”

santelli sky tg"Dipendiamo dal governo per i dispositivi di protezione individuale. Continuano ad arrivare pochi dispositivi", per questo "ho lanciato l'allarme, soprattutto sulle tute destinate agli operatori sanitari e sui cosiddetti ventilatori polmonari". Lo ha affermato la presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, in collegamento con SkyTg24.

"La sanità calabrese è allo stremo: non abbiamo soldi e personale non adeguato in termini di numeri. Abbiamo 90 posti già predisposti, ma aspettiamo che il governo ci mandi i ventilatori. Questo è un problema gravissimo" ha aggiunto il governatore della Calabria.

Sulla situazione del contagio da Corinavirus sul territorio regionale, Santelli ha spiegato che "da noi stanno aumentando i numeri" e "sta scoppiando il tema delle Rsa e delle case per anziani". In questo senso, "ho messo 12 Comuni in zona rossa", definiti dalla stessa presidente "luoghi dell'isolamento e del dolore".

Intanto, "da domani partirà una app" per monitorare i rientri dal Nord, ha accennato la presidente della Regione.

Sugli provvedimenti dell'esecutivo nazionale (l'anticipo di fondi ai Comuni e risorse per gli aiuti alimentari) Santelli si è espressa ancora negativamente: "E' evidente che non basteranno. Il Governo si è infatti precipitato a dire che queste misure saranno integrate. Come Regione, con i fondi nostri tenteremo di fare la prossima settimana. Vanno valutate le fasce, tutte quelle persone che sono fuori dal mondo del lavoro, come i settori del piccolo artigianato e del piccolo commercio. Dobbiamo evitare che l'emergenza – ha detto la presidente della Regione possa scatenare la rabbia".