Spadafora (M24A-ET): “Siamo Terroni, non siamo fessi”

"L'economia calabrese è in ginocchio: anche la Calabria chieda subito i danni al pari di Veneto e Lombardia.

Siamo terroni non siamo fessi, non staremo inermi davanti all'ennesimo saccheggio delle casse statali che le regioni del nord si apprestano a fare con l'alibi del Covid-19. La Calabria ponga in essere tutti gli atti per ridurre i danni economici derivanti dalla crisi sistemica. Anche la in Calabria l'economia si è fermata e al pari delle regioni padane, anche in Calabria urge un intervento straordinario statale e/o comunitario di almeno 10 miliardi per salvare aziende, artigiani e professionisti calabresi.

M24A è un movimento per l'Equità Territoriale, non è un movimento territoriale come la lega, ma difende la parte saccheggiata del paese facendo proprie le rivendicazioni dei movimenti meridionalisti che queste cose le predicano da 60 anni.

Il Movimento ha preso una posizione ufficiale di solidarietà e supporto alle popolazioni colpite da COVid-19 offendo ogni supporto necessario. Lo facciamo tutti, ogni giorno, perché nel nostro DNA abbiamo il virus della solidarietà. Mai abbiamo giocato sulla territorialità del Virus. Non lo abbiamo fatto quando era solo in Cina e non lo abbiamo mai fatto ora che è solo al Nord Italia.

Per noi Lombardia e Veneto ARE ITALY! (Anche se i leader leghisti sulle magliette scrivevano il contrario). Però la stessa solidarietà per il popolo padano non può andare ai governatori leghisti. Zaia, Fontana ed il leader Salvini che parlano sempre delle capacità padane rispetto agli incapaci amministratori terroni hanno dimostrato assoluta incapacità amministrativa e mediatica.

Proprio loro che vogliono esportare al sud il modello padano chiamandoci (quando sono buoni) incapaci, fannulloni e mantenuti .
I Governatori leghisti di Lombardia e Veneto sono indifendibili hanno alimentato uno stato di panico chiedendo prima di chiudere tutto e, dopo solo due giorni, di riaprire tutto. Però nel frattempo chiedono allo Stato Italiano 10 miliardi per i danni anche con i loro comportamenti sono stati amplificati.

Per questi motivi chiederemo un incontro alla Governatrice Jole Santelli affinché si faccia portatrice a Roma delle istanze che raccogliamo quotidianamente sul territorio. Istanze di una Calabria che non chiede privilegi ma solo i diritti che toccano ad ogni cittadino italiano . Né uno un più e nemmeno uno in meno.

Anche la Calabria sta subendo e subirà danni enormi da questa tragedia globale ed anche la Calabria e non solo il lombardoveneto, ha il diritto di ricevere aiuti straordinari e miliardari dallo Stato Italiano". Lo afferma Paolo Spadafora , Coordinatore Regionale Calabria di M24A-ET.