Capitano Ultimo assessore regionale all'Ambiente, Cannizzaro: "Scelta lungimirante". Tripodi: "Svolta epocale"

"Con il Capitano Ultimo, nominato Assessore all'Ambiente, Jole Santelli si dimostra capace e lungimirante: ha fatto capire subito che direzione vuole imprimere per il rinnovamento della Regione". Lo afferma, in una nota, il deputato di Forza Italia Francesco Cannizzaro. "E' una decisione importante - prosegue - perche' ribadisce con un primo atto di governo la garanzia della legalita' e dell'operosita' che ci ha sempre caratterizzato: il Colonnello De Caprio e' una figura estremamente dinamica con una grande competenza nel settore ambientale. Importanti problematiche calabresi riguardano l'ambiente e chiedono soluzioni: la crisi rifiuti, la depurazione degli scarichi a mare, le bonifiche, l'accessibilita' e la valorizzazione di Parchi ed aree protette. Sono certo che il lavoro del Capitano Ultimo contribuira' al rilancio della Calabria partendo dalle sue straordinarie risorse naturali e ambientali".

"Penso ad esempio anche al Parco Nazionale d'Aspromonte - aggiunge ancora Cannizzaro - che gia' negli ultimi anni ha raggiunto livelli di eccellenza internazionale per la tutela del suolo, la prevenzione degli incendi e la valorizzazione della biodiversita': e' un gioiello naturalistico che puo' diventare una perla del turismo sostenibile, integrandosi ulteriormente con il territorio costiero che lo circonda da tre lati: lo Jonio, lo Stretto e il Tirreno. Ma penso altresi' alla forza che il Colonnello De Caprio dara' a tutta la Giunta Regionale nella capacita' di mantenere la schiena dritta rispetto ad ogni situazione difficile che si presentera'. Ecco perche' oggi sono molto contento. Il cambiamento che garantisce Jole Santelli per la Regione Calabria inizia nel modo migliore possibile" conclude.

"A Montecitorio la nostra Governatrice Jole Santelli ha presentato il Colonnello Sergio De Caprio come nuovo Assessore Regionale all'Ambiente della Calabria. Un atto che segna una svolta radicale per la nostra terra!". Lo scrive, invece, su twitter Maria Tripodi, deputata di Forza Italia.